20.000 degustano i rodotti in filiera corta e legati alla cultura benedettina

1DERUTA – “Benedicta Umbria”, il partenariato nato dal progetto presentato in occasione del PSR per l’Umbria dedicato alle “Attività promozionali a raggio locale connesse allo sviluppo delle filiere corte e dei mercati locali”, ha realizzato il suo primo appuntamento come da programma, partecipando con uno stand a EIMA Show, manifestazione di riferimento a livello internazionale per il mondo dell’agricoltura, svoltosi nella splendida Tenuta di Casalina a Deruta il 28 e 29 luglio.

2“Benedicta Umbria” promuove, infatti, i prodotti in filiera corta e legati alla cultura benedettina, attraverso l’organizzazione di eventi nei luoghi monastici e fiere di settore. Gli eventi si concretizzeranno in degustazioni gratuite, visite guidate ai luoghi di produzione, cene a tema, cooking show e momenti culturali. Partecipanti al progetto sono: Fondazione per l’Istruzione Agraria, Az. Agr. Monastero di San Biagio, Az. Agr. Tenuta Baroni Campanino, Az. Agr. La Tavola dei Cavalieri, Az. Agr. Signorelli Massimo e Monastero di S. Antonio di Norcia.

3In occasione di EIMA Show, i 20.000 visitatori presenti hanno potuto degustare gratuitamente assaggi di olio, vino e cereali facenti parte della produzione del partenariato.Hanno partecipato all’inaugurazione del progetto, l’Assessore all’Agricoltura della Regione Umbria – Fernanda Cecchini e il Presidente della Fondazione per l’Istruzione Agraria Magnifico Rettore – Franco Moriconi, i quali hanno espresso parole di plauso e soddisfazione per i risultati raggiunti.

Tanti gli appuntamenti di “Benedicta Umbria”, che nei prossimi tre anni consentiranno ai produttori locali di promuovere le loro eccellenze sul territorio.

  (221)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini