L'ottavo centenario chiuso dalla banda musicale del corpo della gendarmeria vaticana

aASSISI – “La Porziuncola è rimasta con Francesco e Chiara l’attrattiva di Assisi. Lo hanno ancora una volta ribadito i tanti pellegrini che hanno animato in questo anno i percorsi della antichissima Festa del Perdono”. Così padre Gugliotta ha salutato dal palco sul sagrato della Basilica papale della Porziuncola la serata che ha chiuso ieri gli straordinari eventi legati al grande evento nel suo ottavo centenario.

A salutare i numerosi cittadini e rappresentanti delle istituzioni il sindaco di Assisi Stefania Proietti e il presidente della proloco di Santa Maria degli Angeli Francesco Cavanna, promotore della manifestazione bandistica, in collaborazione con la comunità dei Frati minori della Porziuncola.

In una cornice unica al mondo, sotto l’aurea Madonnina, i 53 bandisti, provenienti dalle diverse bande Militari, della Banda Musicale del Corpo della Gendarmeria Vaticana hanno eseguito, in elegante uniforme blu, un repertorio della più grande tradizione concertistica italiana ed europea.

A chiudere i tradizionali fuochi d’artificio sul sagrato. (122)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini