Martedì alle 21.15 tappa in Piazza Garibaldi a Cantiano per il bis “da tutto il mondo” di Camilla Barbarito, stasera protagonista con un “viaggio” nei Balcani in Centro storico a Scheggia. Strepitoso Arsene Duevi mattatore ieri a Sassoferrato dopo le escursioni e lo yoga nel Parco del Monte Cucco

1SCHEGGIA – L’inizio travolgente di ScheggiAcustica 2017 fra escursioni nel Parco del Monte Cucco, yoga alla Badia di Sitria e il concerto di Arsene Duevi lascia i riflettori stasera (lunedì) alle 21.15 a Il Sentimento Popolare #1, ovvero Camilla Barbarito e il suo gruppo alle prese nel Centro storico di Scheggia con musica, canzoni e balli dai Balcani. La poliedrica cantante e artista, legata anche a diverse produzioni teatrali nazionali di successo, farà il bis nel festival dei Luoghi da Ascoltare in Umbria e Marche subito domani martedì con Il sentimento popolare #2 nella caratteristica Piazza Garibaldi a Cantiano (ore 21.15), scenario che già lo scorso anno diede respiro a uno dei concerti più apprezzati e partecipati dell’edizione 2016.

2Nel centro del comune della provincia pesarese Camilla Barbarito stavolta proporrà un filo conduttore “spostato” verso musiche e balli le cui origini ed echi provengono da tutto il mondo. Protagonisti saranno così brani meticci “rubati” ai loro paesi d’origine che hanno fatto piangere e ballare o hanno consolato e aiutato a scandire il lavoro o fatto fischiettare gli sfaccendati. Ancora dei ritmi balcanici mischiati con quelli mediorientali, ma pure un valzer siciliano e un “tour transatlantico” che planerà su Piazza Garibaldi attraverso una rumba flamenca e una ballata messicana provando ad atterrare con un caschè a ritmo di tango argentino.

3Ieri. Confermando energia e partecipazione il festival umbro-marchigiano ha vissuto una domenica intensa dove è perfettamente continuato il “mix” tra musica, luoghi, artisti e pubblico. Imprevedibile e trascinante il concerto serale dello “sciamano” togolese Arsene Duevi, che con i suoi Supercori ha entusiasmato e fatto cantare il pubblico che ha riempito il Chiostro di Palazzo Merolli a Sassoferrato, new entry assoluta fra i Luoghi da Ascoltare e gran finale di una giornata che era iniziata presto in mattinata con l’escursione nei sentieri fra il Monte Cucco e il Catria e con un incontro dedicato allo yoga tenuto insieme ad altre iniziative alla Badia di Sitria, il millenario gioiello di acustica per eccellenza nel cuore del Parco del Monte Cucco.

Organizzata da Tuttisuoni in collaborazione con Musicamorfosi, la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, il GAL Alta Umbria e i Comuni coinvolti, ScheggiAcustica continua fino al 9 agosto. Mercoledì alle 21.30 il gran finale passa per il Castello della Porta di Frontone, dove brillerà La stella d’oriente di Fakhraddin Gafarov con la sua ensemble verso inesplorate rotte con musica e balli da Azerbaijan, Turchia, Iran e Afghanistan.

Tutti i concerti di ScheggiAcustica 2017 sono gratuiti. Per info www.scheggiacustica.it, Facebook (http://www.facebook.com/ScheggiAcustica) e Twitter (http://twitter.com/ScheggiAcustica). (121)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini