1GIOVE –  Si svolge sabato 19 agosto la “Notte Bianca dei Giovani”. Tanti, fa sapere l’amministrazione comunale, gli eventi in programma, a partire dalla finale interregionale Umbria-Lazio del concorso “Miss Principessa d’Europa” che si terrà alle 21 nel palco centrale di piazza Trento e Trieste alla presenza del patron nazionale Devis Paganelli, presentata da Gianluca Nasi, a seguire Dj set fino all’alba con dj Pipinari.

Ai giardini pubblici in piazza XXIV Maggio si esibiranno i The Whips, band locale nota per la partecipazione alla trasmissione “Amici” di Maria De Filippi su Canale 5. Sotto le mura del castello e lungo la rampa d’accesso allo stesso sarà allestita la “Taverna all’ombra del castello” che unirà il buon cibo preparato dalle cuoche di Giove alla suggestione di un luogo unico.

Per gli amanti del tiro con l’arco, sarà possibile effettuare tiri di prova, davanti all’ingresso delle ex scuderie ducali. Le mura della chiesa verranno illuminate con la proiezione di un cielo stellato e la fontana dei giardini sarà colorata di rosa. La festa verrà aperta il pomeriggio da una sfilata d’auto d’epoca con a bordo le 18 Miss finaliste del concorso, che toccherà i punti più suggestivi del borgo. Le auto resteranno, poi, in esposizione lungo le vie centrali del paese. Dappertutto per il borgo ci sarà musica, giochi per grandi e bambini e punti ristoro.

“L’edizione numero due della Notte Bianca dei Giovani – commenta la vicesindaco con delega alla cultura, Elisabetta Pevarello – ci ha visto particolarmente impegnati per riuscire a coniugare eventi e sicurezza, alla luce delle recenti normative. I piani di sicurezza realizzati sotto la regia del sindaco Alvaro Parca e l’impegno della Pro Loco e di tutte le associazioni di Giove che hanno creduto nell’evento ci hanno permesso di realizzarlo, assicurando divertimento e rispetto delle norme. Quella del 19 – conclude la Pevarello – sarà una notte ricca di eventi che animerà il nostro borgo, frutto degli sforzi congiunti di amministrazione comunale e associazioni locali”. (111)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini