1SANT’ANATOLIA DI NARCO – A un anno esatto dal sisma avvenuto il 24 agosto dello scorso anno, torna “Una notte al Museo della Canapa”. L’appuntamento, che oggi come negli anni precedenti è stato realizzato in collaborazione con l’Associazione Turistica “Pro-Narco”, cela in sé una simpatica particolarità. Le notti al Museo della Canapa, infatti, sono appuntamenti voluti ed organizzati dai bambini di Sant’Anatolia di Narco.

2L’appuntamento in notturna di quest’anno, però, ha un sapore speciale, sia per le persone del paese che per chi al Museo ci lavora. Il Museo è stato chiuso a partire dal 2015, vista la necessità di aggiornare l’allestimento anche nell’ottica dei nuovi spazi acquisiti. Riaperto a luglio 2016, un paio di mesi dopo proprio la terra che trema ha fatto sfumare la possibilità di tornare a dormire tutti insieme nella “stanza del telaio grande”.

Quest’anno, invece, si torna a dormire nei sacchi a pelo. Sono stati proprio i bambini a scegliere quel giorno, quasi come a voler esorcizzare la paura del terremoto. E rispetto a qualche anno prima, cosa è cambiato? È cambiato che i bambini del paese sono cresciuti, e da piccoli tessitori impacciati alle prese coi primi fili diventano oggi anche insegnanti per i bambini ancora più piccoli che il Museo lo hanno vissuto solo di sfuggita.

Grande entusiasmo per l’iniziativa anche da parte dell’amministrazione comunale, che in questo museo ha sempre creduto e investito, e che ha appoggiato in maniera incondizionata le idee proveniente dalle menti dei piccoli tessitori.

«Da quando è nato il Museo, questa è una delle soddisfazioni più grandi,» ha dichiarato il Geometra Sandro Sabatini, «vedere i bambini organizzare una notte intera nel nostro Museo, restituisce a noi il senso per tutto il lavoro che abbiamo fatto fino ad ora.»

La Notte al Museo è solo l’inizio di una serie di attività, che avranno luogo a partire da questo autunno, ideate dal Museo della Canapa insieme alla Pro-Narco e ai bambini, e che vedranno proprio questi ultimi come piccoli grandi protagonisti.

Per il programma dell’iniziativa www.museodellacanapa.it o i nostri canali social

Per info e prenotazione 0743-788013; info@museodellacanapa.it

  (126)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini