Festa grande nel primo giorno del secondo secolo di vita

1PERUGIA – Augusta Ermasi o Ernasi (chiamata da sempre Faustina) vedova di Celso Dalmatini è. nata a Montelabate , frazione di Perugia il 25 agosto 1917, in piena prima Guerra Mondiale e nel giorno dei 50 morti a Torino durante le manifestazioni per la lotta del pane. Gode di ottima salute, è lucidissima e parla di cose passate e di attualità – soprattutto televisive – non conosce dentista se non per una leggera infiammazione avuta lo scorso anno.

E’ stata festa grande in famiglia circondata dai più cari: la figlia, il genero, i nipoti Federica e Alessio, i tre pronipoti: Gemma, Carolina e Francesco che chiamano Fausta “nonnona Faustina”. Ma sabato 26 agosto: PRIMO GIORNO DEL SECONDO SECOLO DI VITA, sul piazzale del condominio dove abita a Ponte San Giovanni ci saranno i numerosi parenti, (lei era la più piccola di sette tra fratelli e sorelle), amici, condòmini, a festeggiarla e ad ascoltare dalla sua voce fatti e persone che hanno scandito i momenti della sua lunga vita. Ricordi d’infanzia, la quotidianità delle campagne, la novità della città, il suo impegno quotidiano come sarta e le storie delle sue clienti e delle loro famiglie.

Una vita a cavallo tra le due guerre mondiali combattute dal padre Giuseppe, la prima, e dal marito Celso, aviere, la seconda con una lunga prigionia in Germania e il felice e insperato ritorno. I suoi racconti incantano quanti, parenti e amici, vengono quasi quotidianamente a farle visita anche per apprendere i segreti della sua longevità. (144)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini