Nel ricordo di padre Modesto Paris: “I principi che vi muovono sono quelli che vorremmo muovessero tutti i giovani”

1SPOLETO – “Fa sempre piacere vedere che un gruppo di giovani come il vostro si organizza e vive la realtà di questa città nel modo migliore, sappiamo bene quanto siete utili per ‘allevare’ le nuove generazioni, perché i principi che vi muovono sono quelli che vorremmo muovessero tutti i giovani, che condividiamo profondamente”. Con queste parole il sindaco di Spoleto, Fabrizio Cardarelli, ha inaugurato questo pomeriggio (29 agosto) la 17esima edizione della Festa del Volontariato al Parco di Villa Redenta di Spoleto.

Un’iniziativa promossa dal Movimento Rangers e dall’associazione inSIemeVola onlus (facente parte del movimento MilleMani per gli altri), orfani del proprio fondatore, padre Modesto Paris, scomparso il 31 maggio scorso dopo aver affrontato la Sla. Ed è stato il vice sindaco con delega al sociale Maria Elena Bececco a ricordare la figura di padre Modesto: “Questa festa si apre con un vuoto nel nostro cuore, che è il vuoto di padre Modesto, vuoto che si riempie però nel momento in cui pensiamo a lui della sua forza, della sua voglia di vivere che tutti noi dovremmo sempre avere come ispirazione. Se tutti quanti – ha concluso l’assessore Bececco – dessero un po’ del loro tempo e della loro passione agli altri sicuramente il mondo sarebbe migliore”.

La prima giornata della Festa del Volontariato ha visto protagonisti i bambini che hanno partecipato alla ormai tradizionale caccia al tesoro nel parco di Villa Redenta, messo a disposizione della Provincia di Perugia. Molto apprezzato dai più piccoli, ma anche dai grandi, il laboratorio di cartone di Nonno Luciano. Quindi in serata musica e spettacolo si sono alternati sul palco, mentre il bar del sorriso ha sfornato frittelle, piadine e panini.

Il programma di domani, mercoledì 30 agosto, vedrà – dopo l’apertura alle ore 16 degli stand delle associazioni e del punto ristoro – un incontro aperto sul tema “Da sociale a social: evoluzione di un termine” (ore 17.30), che prima del dibattito pubblico sarà introdotto dal giornalista Andrea Tomasini. Alle ore 19, invece, l’unità cinofila “Le Aquile” farà una dimostrazione di soccorso. Alle 20,30 appuntamento con la baby dance. A seguire balli di gruppo e il concerto della tribute band “Pino Daniele Project”.

 

 

  (86)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini