antonini-brunoTREVI – Forse ha tentato il suicidio il 52enne che la notte scorsa ha fatto esplodere con il gas l’abitazione a Coste di Trevi. Adesso è gravemente ustionato e si trova ricoverato al Sant’Eugenio di Roma con ustioni sull’80 per cento sul corpo. Prima di essere trasferito al pronto soccorso di Foligno, ha dato una mano ai vigili del fuoco a spegnere le fiamme. La villetta è stata dichiarata inagibile all’interno ma l’esplosione e il rogo non avrebbero causato danni strutturali.

Tutto è accaduto dopo la mezzanotte e sull’episodio indagano gli agenti del commissariato di Foligno, diretti dal vice questore Bruno Antonini (nella foto). All’uomo era stata ritirata la patente, perchè trovato ubriaco al volante durante un controllo stradale. (213)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini