Assessore Bartolini “grazie all’impegno di tutti, anno scolastico regolare”

cofPERUGIA – “Il prossimo 13 settembre, come da calendario, le scuole dell’Umbria avvieranno regolarmente l’anno scolastico”. L’annuncio, molto atteso soprattutto dalle migliaia di famiglie interessate, arriva dall’assessore regionale all’istruzione, Antonio Bartolini, al termine della riunione della Cabina di regia che si è svolta nella sede regionale del Broletto ed alla quale hanno partecipato, insieme all’assessore Bartolini, il presidente di ANCI Umbria, Francesco De Rebotti, i presidenti della Province di Perugia e Terni, Nando Mismetti e Giampiero Lattanzi, la dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria, Sabrina Boarelli e i rappresentanti Massimo Belardinelli e Maria Paola Sebastiani dell’ASAU – Associazione Scuole Autonome Umbria.

“In un clima disteso e di piena collaborazione – ha affermato Bartolini -, abbiamo fatto sintesi tra le diverse esigenze dei Comuni e quelle dei dirigenti scolastici e sottoscritto un documento che coniuga le richieste e gli impegni di entrambe le parti. Siamo così riusciti, grazie alla collaborazione di tutti, ad arrivare in tempi brevi, a portare a termine un lavoro molto importante che ha coinvolto le strutture comunali, provinciali e regionali ed i dirigenti scolastici. E questa collaborazione ci ha permesso di risolvere e dunque di superare anche problematiche molto difficili e controverse, soprattutto quelle legate alla responsabilità di ciascuno rispetto al problema delle certificazioni di sicurezza delle scuole. Siamo partiti proprio da una proposta avanzata dai dirigenti scolastici – ha proseguito Bartolini – che poi è stata discussa nel Tavolo tecnico regionale e nell’assemblea dei sindaci e dei presidenti delle Province. Questo lavoro ha portato ad una sintesi finale che si concretizza in uno schema di lettera che verrà trasmessa ufficialmente agli Enti Locali, i quali la trasmetteranno ai dirigenti scolastici”.

“In questa lettera – ha spiegato l’assessore – il sindaco o il presidente della Provincia comunicheranno che allo stato attuale, sulla base delle verifiche effettuate e delle certificazioni disponibili per gli edifici scolastici, come risultante al termine del precedente anno scolastico, non risultano sopravvenute condizioni ostative all’utilizzo degli immobili e, viste le richieste dei dirigenti scolastici, si ribadisce che la responsabilità relativa agli interventi strutturali e di manutenzione degli edifici scolastici resta a carico dell’amministrazione comunale o provinciale tenuta per legge alla fornitura e manutenzione degli edifici. Entro il prossimo 30 settembre, gli Enti locali che non avessero ancora provveduto, trasmetteranno a dirigenti scolastici, per ogni singola scuola, anche le certificazioni in loro possesso (o dei sopralluoghi speditivi già fatti).

I dirigenti scolastici, dal canto loro, saranno invitati a porre in atto tutte le azioni di loro specifica competenza “organizzativa e gestionale” ai fini del corretto uso della struttura consegnata. Nel frattempo potranno essere assunti provvedimenti di verifica tecnica mediante sopralluoghi finalizzati anche alla programmazione ottimale, a cura dell’ente proprietario competente, degli interventi che, nei limiti delle risorse già stanziate e di quelle che verranno messe a disposizione nei prossimi piani pluriennali, potranno essere realizzati ai fini di ottenere le certificazioni, laddove ancora mancanti. Nei prossimi anni – ha sottolineato l’assessore – avremo a disposizione una mole cospicua di risorse finanziarie da destinare alla sicurezza degli edifici scolastici e dunque continueremo a lavorare per garantire un sereno avvio di anno scolastico, ormai alle porte, e per la sicurezza dei nostri ragazzi, dei docenti e del personale”. (117)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini