Si chiude domenica 10 settembre. Alle 17 si elegge lo ‘stand dell’anno’ in piazza San Matteo. Oltre alla proposta culinaria (ogni sera alle 19.30) c’è spazio anche per musica, arte e sport

1CANNARA – Ultimi giorni per partecipare alla Festa della cipolla, in scena fino a domenica 10 settembre a Cannara. “Una vera e propria festa del gusto e dei sapori – spiegano dall’Ente Festa – e non una semplice sagra paesana. Un appuntamento irrinunciabile per gourmet e intenditori della buona cucina con un prodotto semplice e speciale al tempo stesso che la fantasia e la capacità dei cuochi cannaresi riesce ogni anno a esaltare e trasformare in un’infinita varietà di piatti e ricette, da gustare ogni sera nei sei stand gastronomici”.

Accanto alla proposta culinaria, ad arricchire la 37esima edizione, ci sono anche la mostra mercato per le vie del paese e appuntamenti con la musica, l’arte e lo sport. In particolare, venerdì 8 alle 22, piazza San Matteo ospiterà il concerto della cover band di Pino Daniele ‘La maschera di Pino’ mentre sabato 9 quello dei ‘Caro De André’. Sempre sabato il centro storico vedrà l’estemporanea di pittura ‘Cannara nel capitolo XVI dei fioretti’ con l’esposizione delle opere prevista per il pomeriggio e la premiazione alle 19 all’Auditorium san Sebastiano.

Infine, domenica 10 alle 9.30 è in programma un evento ciclistico a circuito con raduno dei partecipanti al parco XXV aprile alle 8.30 e una mostra e gara cinofila alle 10, all’interno dello stesso parco. I sei stand gastronomici saranno aperti anche a pranzo (dalle 12.30 alle 15) e il migliore tra Il rifugio del cacciatore, La taverna del castello, Il giardino fiorito, El cipollaro, La locanda del curato, Al cortile antico sarà eletto ‘Stand dell’anno’ e premiato nel corso di una cerimonia alle 17 in piazza San Matteo. Chiuderanno l’evento l’esibizione del coro polifonico Concentus vocalis di Cannara in piazza del Teatro (Corte vecchia) alle 21 e l’esibizione di ginnastica ritmica a cura dell’associazione sportiva dilettantistica Olimpia 2000 alle 21.30 in piazza San Matteo.

  (81)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini