1TERNI – Quattro giorni pieni di eventi, spettacoli e performance nel cuore della città. TerniOn Festival torna dal 14 al 17 settembre con i grandi nomi della musica internazionale ed una formula che, anno dopo anno, è riuscita a raccogliere consensi anche fuori dai confini regionali.

Partenza ‘sprint’ Ad accogliere gli appuntamenti più significativi del festival sarà come sempre il palco centrale di piazza Europa. Si parte giovedì con ‘Umbria Sport Events’, una serata speciale dedicata alle eccellenze del territorio, a quegli atleti, sportivi ed alle società in grado di portare in alto il nome dell’Umbria, sui palcoscenici sportivi nazionali ed internazionali. La serata, organizzata dalla Regione Umbria e dal Comune di Terni insieme al CONI Umbria, sarà presentata dal giornalista Sky Luca Marchetti e accompagnata dalle note a tema della Terni Jazz Orchestra.

Il main stage Sempre sul palco di piazza Europa, venerdì sera si esibirà Tullio De Piscopo con la sua band. Il batterista partenopeo, fra i maestri indiscussi della scena mondiale, catturerà il pubblico con le sue sonorità afro, blues e jazz, in un crescendo dallo stile inconfondibile, fatto di virtuosismi, musica di grande qualità ma anche l’innata capacità di trascinare la platea grazie ad una carica unica. Due i concerti di sabato, con la serata che si trasformerà, brano dopo brano, in una grande festa da ballo in piazza, a ritmo di blues, soul e reggae fino a tarda notte. Nomi internazionali, quelli del main stage di TerniOn Festival 2017. Il primo è quello del chitarrista e cantautore di etnia tuareg Bombino (alias Goumar Almoctar), stella del ‘desert blues’ che anche in Italia ha conquistato tutti: da Fabio Fazio che lo ha voluto ospite a ‘Che tempo che fa’ a Jovanotti che, affascinato dalla sua storia, lo ha coinvolto nella produzione dell’album ‘Lorenzo 2015 CC.’. A seguire il concerto di Africa Unite, semplicemente il primo gruppo reggae italiano, nato nel 1981 e che in quasi 40 anni di carriera ha saputo trasformarsi, conquistando un pubblico sempre più vasto ma senza perdere l’essenza della propria musica. I concerti di TerniOn si concluderanno domenica pomeriggio con l’esibizione in piazza Europa della Briccialdi Big Band, ensemble che, anno dopo anno, ha saputo affermarsi ben oltre i confini locali e dello storico conservatorio di Terni da cui trae origine.

Sport, musica e tanto altro ancora Anche quest’anno non mancheranno gli eventi collaterali che nel tempo hanno contributo a trasformare TerniOn da ‘semplice’ notte bianca, nel festival più importante della città. Da venerdì sera piazza Tacito ospiterà il ‘villaggio dello sport’ fatto di stand organizzati da numerose società sportive del territorio e di una pedana centrale dove, dal pomeriggio alla sera, gli atleti delle varie discipline si alterneranno in esibizioni di alto livello. Spazio anche alla musica con il tango in piazza Corona, gli attesi appuntamenti con i concerti degli allievi dell’istituto ‘Briccialdi’ – che sabato sera aprirà le sue porte al pubblico – sulla scalinata del teatro Verdi, i ‘momenti musical’ nelle principali piazza del centro storico, le serate interamente dedicate alla danza in largo Banderari con l’organizzazione di Laura Bassetta (MovArt), i dj-set e molto altro ancora. In campo anche tanti commercianti del centro che hanno organizzato eventi per rendere le serate del festival ancora più magiche ed i comitati di via il cui contributo si conferma straordinario. Dal comitato – onnipresente – di corso Vecchio agli altri, attivi e in grado di proporre appuntamenti di qualità, in via Garibaldi, via Roma ed altri spazi nel cuore di Terni. E sempre in tema di eccellenze, per la prima volta TerniOn, grazie all’impegno di Confartigianato Imprese Terni, ospiterà in piazza della Repubblica il ‘Bakery Village’, evento che accoglierà le migliori pasticcerie di Terni che, seguendo un tema ogni giorno diverso, nei quattro giorni del festival proporranno le proprie specialità.

  (101)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini