1FOLIGNO – Ha vinto a sorpresa il rione Badia. Dopo 34 anni, il cavaliere Cristian Cordari di Servigliano, ha portato il Palio di Giuliano Scarponi nella sede di piazza Garibaldi. Il binomio  ha disegnato la pista, sia nella prima che nella seconda e terza tornata, facendo fermare il cronometro nel tempo totale di 2.41.82. L’ultima vittoria dell’Ardito risaliva al 1983, quando Mauro Fondi, detto Il “nicchio volante”, consegnò la vittora al priore Gianpaolo Properzi.

2E’ stata anche una quintana degli errori: in finalissima sono andati in sette, ma Riccardio Raponi del Croce Bianca ha sbagliato tutti e tre gli anelli, mentre Pierluigi Chicchini del Pugilli ha abbattuto una bandierina e lasciato sul braccio del dio Marte un anello del diametro di 5 centimentri.

3Ottime le prove in fibnalissima di Matteo Martelli del Caasero (tempo totale 2.47.85, di Marco Diafaldi dell’Ammanniti (2.43.30), Luca Innocenzi del Contrastanga (2.42.66), Daniele Scarpon dello Spada (2.41.98).

4Nella prima tornata sono subito usciti di scena Mattia Zannoli de LaMora che,. entranbdo in curva troppo veloce e in modo stretto, ha abbattuto una bandierina; sorte amara anche per Massimo Gubbini del Giotti che ha sbagliato il secondo anello, anzio l’ha proprio lasciato appesa al braccio del simulacro.

5Nella seconda manch, a sbagliare l’abnello è stato il campione in carica Lorenzo Paci del Morlupo. Insomma, i favoriti della vigilia hanno deluso i proniostici, ma tutti i ruioni sono stati contenti per la vittoria del Badia.Lacrime di gioia hanno solcato il volto del priore Raoul Baldaccini e di tutto il popolo badiolo.

6Rispetto alla quintana di giugno scorso, i tempi sono stati più alti. Forse, l’incidente occorso a Wind and Passion ha insegnato qualcosa, ma soprattutto è stata una quintana così bella che non si vedeva da anni. In finalissima sette binomi.  Non accadeva da tempo memorabile. (198)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini