Denunciato per ricettazione 41enne italiano con pregiudizi di polizia. I buoni pasto rubati la sera prima in un'altra pizzeria

1PERUGIA – Ad accorgersene e dare l’allarme è stata la cassiera di una pizzeria del centro allorchè due avventori, dopo aver ordinato una pizza da asporto, esibivano per il pagamento un buono pasto. La donna notava che quello dei due che effettuava il pagamento aveva con sé numerosi altri buoni appartenenti ad enti diversi.

La circostanza destava nella dipendente il sospetto che i titoli in possesso dei due fossero proprio quelli trafugati la sera prima da un altro punto vendita in zona Tre Archi. Data la situazione, non appena i due uscivano dal locale, contattava il proprio titolare e chiedeva l’intervento del 113.

All’arrivo della Volante, i poliziotti notavano subito i due che si allontanavano con la scatola della pizza in mano e che, alla vista della pattuglia, cercavano di fuggire. Gli agenti bloccavano uno dei due soggetti mentre l’altro riusciva a darsi alla fuga.

L’uomo, identificato per un italiano del ’76 con pregiudizi per furto, ricettazione e rapina, uscito dal carcere da qualche giorno, ove era detenuto per una serie di furti in centro.

consegnava spontaneamente altri 5 buoni pasto in suo possesso, corrispondenti a vari enti e di vario importo.

Accompagnato in Questura, dalle verifiche è merso che i titoli fossero gli stessi rubati la sera prima. Restituiti i ticket al titolare, il reo è stato denunciato per concorso in ricettazione. Proseguono le attività d’indagine finalizzate ad identificare il complice.

  (108)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini