Amministrazione comunale, associazione MarsciAmo e Confcommercio al lavoro su alcune azioni nel segno della riqualificazione del commercio e dell’attrattività del centro cittadino

1MARSCIANO – Si è avviata una fase operativa per il rilancio economico, sociale e culturale del centro storico di Marsciano, che vede impegnata l’Amministrazione comunale insieme a Confcommercio e all’associazione “MarsciAmo” che riunisce gli operatori economici del centro, dai commercianti ai professionisti. “Una fase – spiega l’Assessore al Commercio Francesca Filippetti – che mette in cantiere un primo pacchetto di azioni definito in precedenti incontri che l’Amministrazione, a partire dalla primavera, ha tenuto con i rappresentanti di commercianti e residenti per rimodulare, nel centro storico del capoluogo, l’approccio al commercio e le modalità di fruizione turistica, sociale e culturale, in linea anche con i contenuti del documento sul centro storico del capoluogo approvato a giugno dal Consiglio comunale, sapendo comunque che la vera sfida è capire quale commercio e quali attività economiche saranno d’ora in avanti possibili. Il tema non è locale ma riguarda tutti i centri storici”.

Nello specifico la prima azione riguarda l’acquisizione di una serie di informazioni ed analisi sullo stato attuale del commercio cittadino, con una ricognizione esaustiva delle attività e tipologie commerciali presenti, degli studi professionali che vi insistono, dei locali sfitti e della situazione residenziale. A questo si è aggiunta anche la creazione di un focus group che avrà l’obiettivo di indagare quella che è la percezione del centro storico, e della qualità dei servizi che offre, da parte dei suoi fruitori ed in particolare di coloro che provengono da zone limitrofe alla città di Marsciano.

Concomitante con questa fase di analisi, che vede al lavoro personale qualificato della Confcommercio, sarà la predisposizione di due progetti operativi. L’uno, da parte di Assintel, associazione che riunisce operatori locali del settore delle telecomunicazioni, per portare in tutte le attività del centro storico un servizio Wi-Fi efficiente e gratuito per i turisti e per i cittadini che fruiscono dei servizi presenti in centro e che vada ad integrare quello già offerto dal Comune in alcune aree della città. L’altro riguarda invece lo studio di uno o più eventi qualificati che possano rendere ancora più attrattiva questa parte della città e che si possano integrare con le altre fondamentali iniziative che il tessuto associativo locale promuove. Su questo fronte è al lavoro Epta, anche in questo caso una associazione legata a Confcommercio che gestisce alcuni grandi eventi regionali come ad esempio Expo regalo a Bastia Umbra o i Primi d’Italia a Foligno.

Sempre in questo primo step, e subito dopo i risultati dell’analisi dell’attuale situazione, Confcommercio si farà carico di un’attività formativa e di consulenza che sarà pensata e sviluppata per accompagnare gli operatori commerciali marscianesi in questa fase di cambiamento, aiutandoli anche a massimizzare il beneficio che deriverà dall’attuazione di questo programma di interventi.

“L’Amministrazione – conclude l’Assessore Filippetti – segue da vicino questo processo, come già in altre occasioni abbiamo avuto modo di sottolineare, e stiamo individuando una prima trance di risorse economiche per sostenere parte dei costi per attuare concretamente queste azioni individuate insieme agli operatori del centro cittadino e alle associazioni di categoria. E per quanto riguarda gli eventi auspichiamo che il programma che sarà messo in campo per il 2018 possa essere anticipato da una iniziativa già per il Natale 2017. Intanto andremo avanti con gli interventi di riqualificazione di Piazza K. Marx e soprattutto dei Giardini Orosei con l’obiettivo di renderli più belli e fruibili”.

  (161)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini