Lunedì 2 ottobre alla Farmacia San Benedetto . Martedì 10 ottobre alla Farmacia Centrale

1NORCIA – Con il patrocinio dell’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, Corman porta l’assistenza professionale alle clienti delle farmacie distrutte dal terremoto del 30 ottobre scorso. Anche nel container, la farmacia è il primo presidio socio-sanitario. Senza più casa, le due farmacie nursine garantiscono in condizioni durissime il servizio farmaceutico ai concittadini. L’appuntamento con le ostetriche di Corman è anche un passo verso il ritorno alla normalità per tutte le donne di Norcia.

Il terremoto del 30 ottobre scorso ha distrutto il centro di Norcia: case, scuole, la basilica ed entrambe le farmacie. A poche ore dal sisma, le dottoresse Valentina Falcinelli e Alessandra Rossi, caschetto in testa accompagnate dai Vigili del Fuoco, si fecero varco tra le macerie delle loro farmacie per recuperare i medicinali indispensabili alla popolazione. Una storia di coraggio e dedizione, di lunghe giornate senza orari e notti all’aperto, di banconi improvvisati pur di garantire in questi lunghi mesi l’assistenza ai concittadini.

Anche nel container, la farmacia si rivela il primo presidio socio-sanitario. Corman, con il patrocinio dell’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (ONDA), ha deciso di portare l’assistenza professionale del team di ostetriche alle clienti delle farmacie colpite dal terremoto. L’azienda italiana è nota per l’esclusiva linea di integratori per la salute femminile e di assorbenti Lady Presteril ipoallergenici 100% cotone raccomandati dai ginecologi di 26 Paesi del mondo. L’appuntamento per tutte le donne di Norcia è lunedì 2 ottobre alla Farmacia San Benedetto e martedì 10 ottobre alla Farmacia Centrale per un consulto personalizzato e gratuito con le ostetriche inviate da Corman nella cittadina umbra.

“Corman ha voluto sostenere il cammino verso il ritorno alla normalità della comunità colpita e dare un segnale di speranza per la ricostruzione sociale – dice Guido Mantovani, amministratore delegato di Corman – Il nostro team di ostetriche è a disposizione delle clienti delle due farmacie nursine che hanno dimostrato eccezionale forza di reagire e volontà di rinascere dopo la distruzione, superando il dolore della perdita della casa e del luogo di lavoro”.

Dalla pubertà alla gravidanza fino alla menopausa, in occasione del Mese del Benessere Intimo grazie a Corman la donna riceve in farmacia una consulenza personalizzata e consigli professionali sulla fisiologia dell’ambiente intimo, sulla corretta igiene, sui principali disturbi, come prevenirli e trattarli. Dopo il successo nel 2016, quest’anno Corman ha di nuovo coinvolto nel progetto Mese del Benessere Intimo 1500 farmacie sparse in tutta Italia. Fino a fine ottobre, per trovare la farmacia più vicina basta consultare il sito: www.ladypresteril.it.

Lo scorso anno oltre 12mila italiane hanno ricevuto l’assistenza di ostetriche come le dottoresse Manuela Lo Nardo e Giulia Lima che operano rispettivamente in Piemonte e in Sicilia: “Le donne sono entusiaste di incontrarci in farmacia. Il Mese del Benessere Intimo rappresenta una svolta: donne di ogni età parlano senza tabù o pregiudizi, si sentono libere di esternare ogni dubbio o problema legato alla sfera intima e sono molto attente sia alla prevenzione, sia alla cura indicate”. L’affluenza conferma quanto evidenziato dalla ricerca condotta da ONDA. La salute è una priorità per 7 italiane su 10, ma quasi la metà delle intervistate giudica insufficiente l’assistenza del Servizio Sanitario Nazionale. Solo il 46% delle donne è soddisfatto della gestione della propria salute: 2 intervistate su 3 vorrebbero fare di più. Corman anche quest’anno ha deciso di fare di più per la salute femminile. (146)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini