1TERNI – Nel corso degli specifici servizi di controllo del territorio messi in campo dall’Arma di Terni nel fine settimana nel capoluogo per garantire la sicurezza dei tanti cittadini che in particolare affollano il centro storico per incontrarsi e svagarsi, è stato bloccato ed arrestato un altro “pusher”.

I Carabinieri della Stazione Capoluogo hanno infatti notato e bloccato, mentre nel corso della notte si muoveva in bicicletta per le vie del centro, un 40enne di origine dominicana, residente a Terni e          conosciuto per essersi già resosi responsabile di episodi di spaccio di stupefacenti. L’accurata perquisizione dell’uomo portava al rinvenimento, all’interno di una tasca nascosta ricavata artigianalmente nel suo giubbino, di cinque dosi di cocaina da ½ grammo pronte alle spaccio e di un’altra bustina contenente una ventina di grammi dello stesso stupefacente ancora da suddividere. A casa del pregiudicato i militari rinvenivano, contenuta in un profilattico, dell’altra “polvere bianca”, che poi accertavano essere “mannite”, ossia la sostanza usata per il “taglio” della droga.

L’extracomunitario, che veniva tratto in arresto in flagranza di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e passava la notte presso la caserma di via Radice, veniva sottoposto dal giudice del Tribunale di Terni, al termine dell’udienza di convalida per rito direttissimo della mattina seguente, all’obbligo di firma presso questa sede in attesa delle successive udienze.

  (140)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini