ospedaleSPOLETO – E’ perfettamente riuscito il delicato intervento chirurgico, eseguito dal chirurgo plastico dr. Marino Cordellini in stretta collaborazione con il dr.  Luigi Marano, professionista della chirurgia generale del “S. Matteo degli infermi” di Spoleto, dell’anestesista dr Stefano Amicucci e della strumentista Sonia Proietti, al ragazzo spoletino che ha riportato profonde ferite al volto in seguito all’incidente avvenuto a Spoleto, venerdì scorso, mentre era alla guida del proprio ciclomotore.

Il ragazzo è stato trasportato dal 118 in Ospedale e l’intervento immediato e coordinato dei sanitari del pronto soccorso e degli anestesisti del “San Matteo degli Infermi” ha permesso di stabilizzare in breve tempo il giovane paziente permettendone il rapido trasferimento in sala operatoria.

L’intervento chirurgico è durato circa tre ore ed ha comportato la ricostruzione morfologica delle fasce muscolari della bocca e del viso e complessi interventi di sutura delle lacerazioni e riduzione della frattura delle ossa nasali.

Il ragazzo, sottoposto a terapia antibiotica per eliminare il rischio di infezioni, è ricoverato nel reparto di Chirurgia e sarà dimesso dal nosocomio spoletino entro una settimana circa. L’équipe del dr. Cordellini seguirà il paziente anche nella fase post chirurgica, per minimizzare l’impatto estetico delle cicatrici.

Da sottolineare, oltre all’elevata professionalità dei sanitari delle tre unità operative del Pronto Soccorso / 118, dell’Anestesia e Rianimazione e della Chirurgia Generale e l’efficienza del  lavoro di équipe, anche l’ottimo modello organizzativo adottato dalla Direzione Aziendale che ha permesso, attraverso una convenzione con la Usl Umbria 1 e la collaborazione con il dr. Cordellini, direttore della chirurgia ricostruttiva della Usl Umbria 1, di costituire una rete efficace di intervento nei casi di ustioni, incidenti stradali e gravi traumi. (130)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini