Protagoinisti due ventenni originari dell’est Europa, di cui uno residente a Gubbio ed uno a Gualdo Tadino

1GUBBIO – La difficile situazione economica favorisce anche la circolazione di banconote false, prevalentemente da 20 e 50 euro, di ottima fattura. E’ accaduto alcuni giorni fa a Gualdo Tadino.

Due ventenni originari dell’est Europa, di cui uno residente a Gubbio ed uno a Gualdo Tadino, sono entrati in una pizzeria di Gualdo e con assoluta disinvoltura, dopo aver chiesto un pezzo di pizza per un contro valore di poco più di un euro, hanno pagato con una banconota falsa da 50 euro.

La commessa, che inizialmente è caduta in inganno e che come resto gli ha reso 49 euro originali, poco dopo si è resa conto di essere stata raggirata. ha immediatamente chiamato i carabinieri che sono subito   intervenuti sul posto e ai quali ha raccontato l’accaduto. Con molta pazienza e professionalità i militari hanno raccolto la denuncia e le testimonianze di altri avventori che si trovavano all’interno dell’esercizio commerciale al momento del fatto.

La precisa descrizione dei due soggetti fornita dalla vittima e la conoscenza del territorio da parte dei Carabinieri della stazione di Gualdo Tadino hanno permesso di identificare i due autori del reato che sono stati denunciati e che quindi dovranno rispondere di spendita della banconota falsa.

Nei confronti del malvivente residente a Gubbio è stata avanzata anche proposta di foglio di via obbligatorio dal Comune di Gualdo. (210)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini