Sul campo gli esperti della Società Alpinistica Tridentina

1VISSO – E’ iniziata ieri, lunedì 16 ottobre, l’attività di manutenzione di alcuni itinerari escursionistici del Parco nei tratti rimasti aperti anche successivamente agli eventi sismici del 2016. Ad effettuare le operazioni sono circa 15 volontari della SAT (Società Alpinistica Tridentina), esperti del settore che hanno messo a disposizione del Parco la loro grande esperienza e formazione nelle attività manutentiva della sentieristica per consentire la piena restituzione della fruibilità dei percorsi escursionistici oggetto di intervento. Si tratta dei sentieri E2 (Lago di Fiastra – Cimitero di Monastero), E3 (Bolognola – Fonte dell’Aquila), E5 (Bolognola – Sella di Pizzo Acuto), E6 (Campolungo – Pizzo Tre Vescovi) ed E7 (Visso – Santuario di Macereto). Ieri, prima dell’inizio delle operazioni, si è tenuto un incontro informativo e di programmazione degli interventi alla presenza dei volontari della SAT e di alcuni funzionari del Parco. L’attività di manutenzione durerà fino al 21 ottobre.

L’iniziativa di solidarietà, promossa da Tarcisio Deflorian (Commissione Sentieri SAT) e da Sandro Selandari (Struttura operativa sentieri del CAI) ed approvata dalla Giunta della SAT, è stata accolta con entusiasmo e riconoscenza dal Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Nell’ambito di tale iniziativa, la ditta trentina INPERO, con grande generosità, ha donato numerose tabelle segnavia e di località contenenti le principali informazioni di percorrenza, nonché direzionali.

Un ulteriore regalo al nostro territorio, sono i mezzi e i materiali necessari per gli interventi di cui la SAT si fa interamente carico unitamente alle spese di soggiorno dei suoi volontari. (98)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini