La regione si aggiudica il progetto “YOU - Young Outgoing Mobility for farmers in Umbria”

agriculture landPERUGIA – “Cento studenti umbri provenienti dai cinque Istituti Agrari Professionali della nostra Regione avranno la possibilità di migliorare le proprie competenze grazie al Programma comunitario Erasmus+, all’interno del quale la Regione Umbria si è aggiudicata il progetto “YOU – Young Outgoing Mobility for farmers in Umbria”. Potremo insomma avere una scuola sempre più proiettata verso l’Europa e la cittadinanza europea”. L’assessore regionale all’istruzione, Antonio Bartolini, annuncia così l’avvio delle attività, da parte del Servizio Apprendimenti Istruzione e Formazione professionale della Regione, che nei prossimi due anni scolastici, consentiranno ai 5 Istituti Agrari Professionali dell’Umbria di ampliare la propria offerta formativa, finanziando, grazie alle risorse del programma comunitario Erasmus+, una mobilità transnazionale a 100 studenti.

“L’esperienza di apprendimento individuale – ha sottolineato Bartolini – sarà svolta per un periodo di 3 settimane in aziende di 6 paesi europei (Spagna, Francia, Malta, Germania, Slovenia, Polonia) e consentirà – senza alcun onere a carico di famiglie e scuole – il miglioramento delle competenze trasversali e tecnico- professionali degli allievi, agevolando il percorso di inserimento lavorativo in uno dei settori più importanti dell’economia italiana.

Al termine gli studenti si vedranno riconosciuto il periodo corrispondente nel percorso curricolare e avranno validate le competenze acquisite, attraverso i dispositivi Europass ed ECVET”.

Il progetto è stato presentato nel corso di un incontro al quale hanno partecipato i cinque Istituti Agrari “Cassata Gattapone” di Gubbio, il “Valnerina” di Cerreto di Spoleto, il “Ciuffelli-Einaudi” di Todi, “LaPorta” di Fabro e “Patrizi – Baldelli – Cavallotti” di Città di Castello, il dirigente regionale Dott. Adriano Bei, ed i due partner consorzio ITACA di Perugia e Coop. UNISER di Forlì cui si avvarrà la Regione per la svolgimento del progetto, con consolidata esperienza nella gestione dei programmi di mobilità.

Nelle prossime settimane, le scuole in collaborazione dei partner di progetto avvieranno la selezione degli studenti, che presenteranno un videocurriculum e sosterranno un colloquio psico-attitudinale, il tutto in lingua inglese, sviluppando già in questa fase competenze e capacità utili per la propria crescita personale e professionale. (144)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini