1PERUGIA – “A causa di inspiegabili e ripetute assenze di alcuni componenti della maggioranza alle ultime riunioni del Consiglio direttivo da me convocate, non si è potuto, tra le altre cose, deliberare l’acquisto della selvaggina stanziale per il ripopolamento del 2018. Per tale motivo non sarà possibile, come per gli anni passati, effettuare il ripopolamento invernale immettendo numerosi capi della specie fagiano e lepre nel territorio del comune di Perugia”.

È quanto “con amarezza” comunica il presidente della sezione comunale Federcaccia di Perugia Fausto Cagiola. “Correttezza vorrebbe – prosegue Cagiola – che le problematiche venissero affrontate in Consiglio dove undici persone volenterose e responsabili si sono presentate per ben due volte consecutive senza poter adempiere ai doveri per i quali sono stati eletti, a causa appunto della mancanza di componenti della maggioranza che all’ultimo minuto hanno comunicato la loro assenza senza, tra l’altro, corredarla di giustificazione”.

“Di fatto, quindi – conclude Cagiola –, le quote associative versate da tutti i nostri associati durante il recente tesseramento non potranno essere utilizzate per il ripopolamento 2018 e saranno accantonate per l’acquisto della selvaggina per il 2019. Per opportuna trasparenza nei confronti dei soci ricordo che è permesso a ogni tesserato della sezione di Perugia recarsi nella nostra sede e verificare gli atti e il resoconto delle presenze”. (75)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini