arresto-3FOLIGNO – Continua senza sosta l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Foligno nell’attività di contrasto agli illeciti in materia di stupefacenti; a finire nella rete degli investigatori nello scorso fine settimana due ragazzi, tratti in arresto in due distinte operazioni di polizia giudiziaria. Il primo a Gualdo Cattaneo dove i Carabinieri della Stazione di Bevagna, con l’ausilio di quelli della locale Stazione, hanno proceduto all’arresto di un giovane studente universitario in esecuzione di un ordinanza che dispone la misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Spoleto. I fatti hanno origine la scorsa estate quando i Carabinieri di Bevagna, coordinati dalla Compagnia Carabinieri di Foligno, hanno dato corso ad una serie di controlli finalizzati al contrasto nell’uso di stupefacenti e l’abuso di alcool fra i giovani del territorio. I militari, sulla base delle informazioni acquisite nel corso dei servizi, hanno focalizzato la loro attenzione verso un 27enne di Gualdo Cattaneo, considerato punto di riferimento per i giovani assuntori di marijuana della zona.

Seguendo quindi l’ipotesi investigativa dello spaccio, i Carabinieri hanno acquisito numerosi riscontri riuscendo a documentare altrettanto numerose ed abituali cessioni di stupefacente da parte dello studente in favore di decine di ragazzi, anche minori, soprattutto nei fine settimana quando l’indagato, che vive fuori regione per motivi di studio, rientrava a casa.

Tutti gli elementi raccolti dai Carabinieri sono risultati idonei per ritenere la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza in capo al giovane gualdese, permettendo così al GIP di Spoleto di emettere il provvedimento restrittivo.

L’arrestato è stato quindi sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di Gualdo Cattaneo, interrompendo così la sua consolidata attività di spaccio, rivolta soprattutto a ragazzi molto giovani.

Il secondo arresto invece a Foligno, dove i militari del NORM, nel corso di un controllo di prevenzione presso la stazione ferroviaria, hanno intercettato due giovani che alla vista dei militari hanno cercato velocemente di allontanarsi dallo scalo ferroviario dividendosi. Il loro comportamento ha fatto quindi insospettire i Carabinieri che li hanno bloccati sottoponendoli a controlli più approfonditi. Nel corso della perquisizione personale a carico di uno dei due infatti sono stati trovati due involucri in cellophane, uno contenente 6,5 grammi di marijuana e l’altro 25 grammi di hashish. Dato l’esito positivo del controllo, l’attività di ricerca è stata estesa anche al domicilio del giovane dove gli operanti hanno rinvenuto altri residui di hashish e materiale vario per il confezionamento.

Il ragazzo, un 32enne del posto, nullafacente e con precedenti di polizia, è stato quindi dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida nel corso della quale il Giudice ha disposto per lui l’obbligo di dimora nel comune di Foligno, l’obbligo di permanenza notturna presso la propria abitazione e l’obbligo di presentazione presso gli Uffici di Polizia per due volte al giorno. (268)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini