Da venerdì 3 a domenica 5 novembre nella splendida corte di palazzo Trinci

1FOLIGNO – Torna anche quest’anno l’appuntamento con ‘Autunno a Foligno’, la tre giorni dedicata alle eccellenze del territorio, olio e miele in primis, promossa dal Comune di Foligno. L’edizione 2017, organizzata in collaborazione con Mielinumbria e Oliando, è in programma da venerdì 3 a domenica 5 novembre nella splendida corte di palazzo Trinci. I dettagli del ricco cartellone sono stati illustrati mercoledì 25 ottobre al palazzo comunale da Giovanni Patriarchi ed Ezio Palini, rispettivamente assessore e dirigente dell’area Turismo e sviluppo economico del Comune di Foligno. Presenti anche Vincenzo Panettieri, presidente dell’Associazione produttori apistici umbri (Apau), Gloria Parroni, presidente dell’associazione ‘La luce’ onlus, Carlo Ricci, docente di entomologia agraria all’Università degli Studi di Perugia, Carlo Valentini, rappresentante dell’associazione Fie Valle Umbra Trekking, Marco Federici, presidente dell’associazione ‘Frantoi in Foligno’ e Francesco Pellovini, presidente dell’associazione ‘Green Stage’. L’evento ‘Autunno a Foligno’, che aderisce ai vent’anni di ‘Frantoi Aperti’, avrà un’anteprima domenica 29 ottobre, quando si terrà la prima giornata nazionale della Camminata tra gli olivi promossa dall’Associazione nazionale ‘Città dell’olio’ in collaborazione con la Fie Valle Umbra Trekking di Foligno e la pro loco di Scanzano. Dal titolo ‘Dall’acqua di Pale all’olio di Vescia’, l’iniziativa prenderà il via alle 10 dall’Aula Verde dell’Altolina ‘Omero Savina’.

2L’edizione 2017 di ‘Autunno a Foligno’ entrerà poi nel vivo venerdì 3 novembre con l’apertura alle 16 della ‘Mostra mercato dell’olio, del miele e dei prodotti della terra’, che sarà visitabile fino a domenica 5 novembre dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 20. Sabato 4, invece, si terrà il primo di due momenti di approfondimento. Dalle 9.30 alle 18.30 è in programma il convegno ‘Olivicoltura e castanicoltura: qualità del prodotto e strategie per esaltarla’ a cura dell’associazione ‘La luce’ in collaborazione con il Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università degli Studi di Perugia. Domenica 5 novembre, invece, sarà la volta della tavola rotonda ‘Clima, risorse nettarifere, orizzonte sanitario: le nuove sfide per l’apicoltura umbra’ promossa nell’ambito della XX edizione Mielinumbria. L’appuntamento è alle 9.30 sempre nella sala Rossa di palazzo Trinci. Nei tre giorni si terrà, poi, una serie di iniziative collaterali promosse dall’associazione ‘La luce’ in sinergia con ‘Green stage’: dalle performance alle installazioni creative, passando per i progetti in collaborazione con l’Ipsia ‘Orfini’ e il Liceo classico ‘Frezzi’ fino ad arrivare alla musica con i concerti del pianista jazz Giovanni Guidi e della band Secondo modo, un contest musicale e una rappresentazione teatrale firmata Strabismi.

“Da anni lavoriamo sul fronte del miele e dell’olio – ha detto l’assessore Patriarchi – convinti che Foligno possa rappresentare un punto di riferimento regionale. Il nostro obiettivo è coniugare coltura e cultura, facendo conoscere e apprezzare le bellezze paesaggistiche e le eccellenze di questo territorio in un’ottica di sviluppo sostenibile”. Miele e olio in prima fila, dunque, nonostante le difficoltà vissute da entrambi i settori negli ultimi anni. “La situazione è critica – ha spiegato il presidente Apau – basti pensare che rispetto ai 20 chili di miele solitamente prodotti da un singolo alveare, quest’anno la media è stata di 3 chili. Numeri che danno la misura di quanto stiamo vivendo un periodo particolarmente difficile”. (198)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini