Il cartellone 2017/18 è composto da 10 importanti appuntamenti di prosa e musica

Poster 2017-2018.inddASSISI“Spirito libero: dopo 15 anni è questo che ci contraddistingue – sostiene la direttrice artistica Fulvia Angeletti – fin da quando mio padre Carlo Angeletti, col nome “Piccolo Teatro degli Instabili”, ha fatto della libertà un valore irrinunciabile. La libertà di inseguire il proprio sogno e dietro di esso volare, grazie al coraggio e al potere dell’immaginazione. E noi siamo qui a rinnovare ancora il sogno di tenere vivo questo Teatro.” Il cartellone 2017/18 è composto da 10 importanti appuntamenti di prosa e musica.

2Ad aprire ufficialmente la Stagione, il 16 Novembre, arriva ad Assisi, un regista molto legato alla nostra città, Maurizio Schmidt, che con Marco Sgrosso, Elisabetta Vergani e la band “Tano e l’ora d’aria” porteranno in scena, freschi di debutto milanese al Teatro Out/Off, “SKETCHES & SHORT PLAYS”, un viaggio attraverso dodici componimenti brevi del grande drammaturgo inglese Harold Pinter. A seguire, il 7 Dicembre, uno spettacolo anch’esso nuovo, dedicato all’indimenticabile Eleonora Duse, “LA MUSICA DELL’ANIMA”, interpretato dalla grandissima Pamela Villoresi accompagnata al pianoforte dalle note del Maestro Marco Scolastra, Un dialogo appassionato tra recitazione e musica che ci restituisce la storia piena di luci e ombre della Duse, intrecciandosi ai più grandi protagonisti dell’Italia tra ‘800 e ‘900.

3Durante le festività natalizie, il 28 dicembre, Giancarlo Bloise calcherà le tavole del palcoscenico degli Instabili con il suo “CUCINAR RAMINGO”, uno spettacolo di “teatro cucina vagante”: un’esperienza sensoriale oltre che affabulativa, per un pubblico che, nell’andare a teatro, ama l’appello ai cinque sensi. Il 2018 si aprirà invece, il 14 Gennaio, con un appuntamento molto speciale, un progetto chiamato “IL CANTO DELLA TENEBRA” a cura di Point Zero: si tratta di un dialogo tra il sommo pittore Caravaggio e il grande poeta greco Sofocle, sul mistero assoluto della vita e della morte, attraverso una Lectio sulla “Deposizione di Cristo” tenuta dal Prof. Valter Alovisio e una lettura spettacolarizzata di “Edipo Re” con Ivan Alovisio e Stefano Risso al contrabbasso.

Altro incontro da non perdere, in occasione del Giorno della Memoria, è quello con la Compagnia Occhisulmondo in collaborazione con Fontemaggiore di Perugia in “QUANDO C’ERA PIPPO” tratto dal diario di Giulia Re, partigiana e staffetta., uno spettacolo di teatro ragazzi arrivato finalista al Premio Scenario Infanzia: il 28 Gennaio al Piccolo Teatro degli Instabili.

Il 2 Febbraio arriveranno in scena due splendidi attori, Alberto Astorri e Luca Zacchini diretti dal pluripremiato regista Massimiliano Civica con “UN QUADERNO PER L’INVERNO” di Armando Pirozzi, che ha come tema centrale la scrittura e la sua possibilità di incidere direttamente sulla realtà attraverso la forza miracolosa della poesia e della carica vitale che suscita nelle persone.

Il 26 Febbraio, invece, Francesco D’Amore e Luciana Maniaci, in arte “Maniaci d’Amore”, con il loro spettacolo cult “IL NOSTRO AMORE SCHIFO” faranno un’indagine arguta e umoristica sul sentimento intricato della gioventù: una parabola sull’amore al tempo della fine di ogni certezza, una carrellata irresistibile e ironica su una “non-storia” d’amore piena di alti e bassi.

Il 1 Marzo sarà la volta di un duo incredibile della musica jazz italiana, una réunion eccezionale per il duo di voce e pianoforte composto da MARIA PIA DE VITO e RITA MARCOTULLI. Tra le due “signore del jazz” ci sono una collaborazione e un rapporto musicale decennali, basati su una spontanea alchimia. La loro è una musica senza confini, dove il suono crea emozioni e poesia.

“EPPUR MI SON SCORDATO DI ME” è lo spumeggiante monologo scritto da Gianni Clementi per un grande amico del Piccolo Teatro degli Instabili, Paolo Triestino, qui interprete e regista: un ritratto divertente, originale e commovente, la cui storia incontra la Storia, accompagnata dalle canzoni di Lucio Battisti.

La primavera 2018 riserverà ancora tanti importanti appuntamenti, a partire da un nuovissimo Festival dedicato al mondo della narrazione per bambini e ragazzi “Birba chi legge – Assisi fa storie”, dal 24 al 27 maggio. Un’occasione unica per animare la città e il palcoscenico assisano con tanti spettacoli, incontri e laboratori.

Infine, l’8 giugno, ci sarà l’ultimo, attesissimo spettacolo di Roberto Latini: “CANTICO DEI CANTICI”, inserito all’interno di STRABISMI Festival, un’importante vetrina di teatro contemporaneo arrivata alla sua quarta edizione. Il Festival, nato a Foligno grazie all’impegno e passione del Collettivo Strabismi, coinvolgerà nel 2018, altre due città e altri due Teatri: Il Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi e il Teatro Thesorieri di Cannara. “Cantico dei cantici”, messo in scena da Roberto Latini – considerato da critica e pubblico come uno dei più geniali artisti della scena italiana – è un inno alla meraviglia dell’amore che si fa danza e libertà, un bolero tra ascolto e relazione, astrazione e concretezza, un balsamo per corpo e spirito.

Programma molto ricco come sempre anche per quanto riguarda le altre attività proposte dal Piccolo Teatro degli Instabili, come i nuovissimi e seguitissimi Laboratori di Recitazione a cura di Corinna Lo Castro (da ottobre a dicembre 2017) e Francesco Bolo Rossini, (da gennaio a marzo 2018) e il Laboratorio teatrale per bambini da 6 a 10 anni a cura di Giulia Zeetti, che partirà a gennaio.

Infine, oltre alla vantaggiose formule di Abbonamento, tutti gli Under 30 e i partecipanti ai Laboratori, potranno accedere alla Riduzione del 40% sul prezzo del biglietto degli spettacoli della Stagione.

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI Via Metastasio 18, Assisi (PG)

Tel. 333 7853003 – 335 8341092 – info@teatroinstabili.com – www.teatroinstabili.com (105)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini