Il sottosegretario Bocci: “Coltivare la memoria è un gesto di responsabilità”

1TREVI – “Coltivare la memoria è un gesto di responsabilità, in un momento storico di difficoltà istituzionale”. Con queste parole il Sottosegretario al ministero dell’Interno Gianpiero Bocci ha partecipato oggi alla cerimonia dell’istituzione dell’Albo dei Sindaci di Trevi, in occasione di Festivol, che si è formalizzata con la scopertura di un totem realizzato dalla ditta Pentaplast e posizionato all’ingresso della Sala Consiliare del Palazzo Comunale.

“Questa non è una iniziativa qualsiasi – ha detto Bocci –. Una comunità che non ricorda è una società che ha qualche difficoltà a costruire il suo futuro. Questo Albo rappresenta un patto generazionale: si lascia a chi verrà dopo di noi la memoria di quello che siamo stati. Le nuove generazioni hanno il dovere di guardare a chi prima di loro ha contribuito a creare un senso di comunità”.

“Ricostruire l’albo dei sindaci di Trevi – ha spiegato l’attuale primo cittadino Berardino Sperandio – è stato molto più complicato di quello che pensavamo. La ricerca è partita dalla Prefettura di Perugia a partire dal 1946, anno in cui per la prima volta si sono avute libere elezioni. Se Trevi è quella che oggi appare a tutti è anche grazie alle persone che mi hanno preceduto, al loro senso di responsabilità, di civismo, e di equità sociale. A loro va tutto il nostro ringraziamento”.

“L’idea di un Albo dei sindaci – ha spiegato l’assessora alle Politiche istituzionali del comune di Trevi, Stefania Moccoli, ideatrice del progetto – è nata dall’idea di far conoscere ai nostri ragazzi una parte importante della loro storia. Diamo alla città un documento della memoria. Una sorta di restituzione, una forma di gratitudine per chi si è speso per questa città. Un contributo all’identità di questo territorio. Un atto importante in un periodo di forte antipolitica”.

“Mai nessuno ha messo in discussione la figura centrale del sindaco – ha aggiunto il Sottosegretario Bocci -. I sindaci rappresentano la storia del nostro Paese, ne incarnano l’identità culturale”. L’Albo dei sindaci di Trevi non si caratterizzerà con il solo totem. Seguirà una pubblicazione, con foto aneddoti immagini per lasciare un documento completo di questo lavoro. Alla cerimonia era presente anche il prefetto il prefetto di Perugia Raffaele Cannizzaro. Il soprano Alessandra Ceciarelli ha interpretato l’Inno d’Italia.

 

 

 

  (159)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini