A Ragusa il terzetto composto da Antonio Acciarino (categoria F42), Mersed Becirovic (F57) e Simone Giovarruscio (F37) ha confermato tutto il suo valore

1TERNI – Si arricchisce la ricca bacheca dell’ #iloverun Athletic Terni. Il merito questa volta è dei lanciatori della squadra paralimpica che a Ragusa, al termine di una rincorsa iniziata a primavera ad Ancona, ha conquistato per la prima volta la Coppa Italia di lanci della Fispes. Una vittoria storica perché per la prima volta ad imporsi non è stata l’Handysport Ragusa, finora vincitrice in tutte le edizioni e in testa dopo le prime quattro prove (ma solo perché la squadra umbra non aveva potuto disputare la seconda prova interregionale e quindi era costretta ad inseguire).

A Ragusa il terzetto composto da Antonio Acciarino (categoria F42), Mersed Becirovic (F57) e Simone Giovarruscio (F37) ha confermato tutto il suo valore portando a casa lo straordinario bottino di 4857 punti (meglio delle precedenti prove) che ha permesso non solo di colpare i circa 500 punti di gap dall’Handysport, ma di rifilare anche altri 1300 punti di distacco (17370 contro 16072). La Coppa Italia assoluta è così finita nelle mani del terzetto dell’#iloverun Athletic Terni che è anche finito secondo alle spalle del Gs Sempione di Verbania, pur avendo solo tre atleti in gara, nella classifica promozionale (che premia chi ha un numero maggiori di atleti).

I tre atleti hanno disputato nelle due giornate, così come nelle precedenti tre prove (Ancona, Orvieto, Cagliari) le tre gare: peso, disco e giavellotto. Acciarino ha lanciato a 10.74 nel peso (specialità in cui è primatista italiano ed ha difeso i colori azzurri agli europei di Grosseto lo scorso anno), 27.28 nel disco, sue specialità predilette, e 21,68 nel giavellotto. Buon miglioramento per Becirovic che ha ottenuto un miglior lancio di 6,83 nel peso a cui ha aggiunto un buon 20,53 disco e il 16.28 del giavellotto. Il più giovane del lotto, Simone Giovarruscio, che nella precedente prova aveva fatto suo il record italiano nel peso e che è stato azzurro agli Europei di Grosseto, si è confermato su buoni livelli con 9.75 e con un pesante 36.59 nel disco a cui ha aggiunto un 22.23 nel giavellotto.

Grande soddisfazioni per tutto lo staff dell’#iloverun Athletic Terni e un grande plauso al tecnico Nadia Checchini che ha fortemente creduto in questi ragazzi, due dei quali, Becirovic e Giovarruscio, segue direttamente. E’ lei, insieme ai ragazzi, la grande artefice di questo straordinario trionfo. (103)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini