"Leonardo - ha detto Catiuscia Marini - ha raccontato con semplicità una storia straordinaria. Si è messo al servizio del pubblico, nella sua sfida c'è un impegno nei confronti dei malati

1NEW YORK – “Leonardo dovrà essere il portabandiera ideale dei 3002 italiani che parteciperanno quest’anno alla maratona”. E’ quanto affermato da Gianni Poli, vincitore nel 1986 della “New York Marathon”, durante l’iniziativa che si è tenuta giovedì 2 novembre presso il Consolato Generale d’Italia a New York, situato a Park Evenue 690. L’incontro, presieduto dal console generale, Francesco Genuardi, era dedicato agli “Italy runs the 017 NYC Marathon” ed in particolare alla regione Umbria con la presentazione del video “L’Umbria corre con Leonardo”, ideato e progettato dal Perugino Running Club ed Umbria Crossing, realizzato grazie al contributo della Regione Umbria, assessorato al Turismo.

2Prima della proiezione del cortometraggio hanno parlato alcuni ospiti del tema “Maratona e Wellness: la corsa verso l’eccellenza”. Erano presenti gli onorevoli Sandro Gozi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, e Maurizio Lupi, capogruppo AP Camera dei Deputati, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria, Leonardo Cenci, presidente di Avanti Tutta onlus e testimonial del video, Chiara Bennati, oncologa dell’ospedale di Ravenna, Antonio Baldaccini, amministratore delegato UmbraGroup, Marco Zambianchi, in rappresentanza di Technogym, George Hirsch, presidente New York Marathon, e i vincitori italiani della NYC Marathon Franca Fiacconi (1998), Gianni Poli (1986) e Orlando Pizzolato (1984 e 1985). Ha moderato la conversazione Dario Laruffa, corrispondente Rai per New York.

3Nel corso del suo intervento Leonardo ha raccontato brevemente la sua storia e la sua voglia di dimostrare che un malato oncologico può vivere una vita dignitosa e “normale” partecipando, dopo averlo fatto lo scorso anno, anche alla 47esima edizione della kermesse in qualità di unico uomo al mondo a correre due maratone con un cancro in atto, da quanto ci è stato dato di accertare. La dottoressa Chiara Bennati, in qualità di consulente scientifica di Avanti Tutta onlus, ha parlato dell’associazione fondata da Cenci allo scopo di aiutare i malati di cancro. “Leonardo – ha detto Catiuscia Marini – ha raccontato con semplicità una storia straordinaria. Si è messo al servizio del pubblico, nella sua sfida c’è un impegno nei confronti dei malati. Ha saputo coinvolgere una città, Perugia, ed una regione fino ad arrivare ad essere insignito del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana da Sergio Mattarella”. Antonio Baldaccini, infine, ha paragonato Cenci alla sua azienda definendolo “un’eccellenza umbra. Leonardo – ha proseguito – sa trasmettere valori molto forti. Per me essere qui e fare la ‘lepre’ per lui è un onore”.

Subito dopo è stato proiettato il video dove Leonardo – accompagnato da Luca e Chiara Brustenghi di Umbria Crossing, da Antonio Baldaccini e dal giornalista Marco Taccucci – corre tra le bellezze dell’Umbria come la Cascata delle Marmore, Castelluccio, Perugia ed altre location. L’incontro si è chiuso con un dolce a sorpresa preparato per Leonardo, nato appunto il 2 novembre di 45 anni fa.

Nel corso del pomeriggio il console Genuardi, inoltre, ha annunciato che nel 2018 si terrà a New York la prima edizione della “Italy Run”, 5 miglia che si correranno a Central Park il 3 giugno, invitando il presidente di Avanti Tutta all’iniziativa.

  (188)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini