Donne Etrusche male con il Frascati. Vittoria netta della Serie C. Primavera - Barton Cus Perugia 12-13 (5-10 dpt)

1Primavera: Alessi, Marigo, Alegiani (15’ st Kemoklidze), Salvemme (15’ st Martelli), Martelletti, Riitano, Ventola (15’ st D’Ottavio), Gabbuti (4’ st Soares Teixteira), Falcini (29’ st Borsetti), Callori di Vignale, Serini, Rizzacasa, Belcastro, Mazza, Dinacci (32’ pt Venturoli). All.: Emanuele Maria Leonardi.

Barton Cus Perugia: Bigarini (4’ st Paoletti), Masilla, Crotti, Micheli, Milizia F., Gioè, Sportolari, Bellezza M., Scaloni, Zualdi, Mazzanti, Gatti (33’ st Cecchetti), Pettirossi (35’ st Perugini), Tesorini, Cecchetti. A disp.: Macchioni, Fadanelli, Novelli, Milizia M., Bellezza, Franzoni. All.: Stefano Bordon.

Marcatori – Pt: 10′ m Scaloni tr Micheli (0-7), 18′ m Alegiani (5-7), 24’ crop Gioè (5-10). St: 22′ cp Micheli (5-13), 31′ mischia tr Salvemme (12-13).

Arbitro: Matteo Liperini (LI)

ROMA – La Barton Cus Perugia vince per un soffio in casa della Primavera Rugby con il punteggio di 13-12. L’incontro, disputato domenica pomeriggio, era valido per la prima giornata di ritorno del campionato nazionale di rugby di serie A maschile, girone 4. Uno scarto minimo ma non veritiero rispetto al reale andamento della partita che ha visto la Barton sempre avanti con discreto margine. I romani si sono riportati sotto solo a tempo scaduto con una meta di mischia.

Buona la prestazione complessiva dei biancorossi per quanto in parte condizionata dai numerosi infortuni. Il migliore in campo, Giovanni Cecchetti, giovane proveniente dall’Under 18, al primo anno in Serie A.

Il team manager della squadra, Carlo Gagliardoni è ben soddisfatto della prestazione dei suoi: ” La squadra sta crescendo e oggi lo ha dimostrato scendendo in campo con maggiore determinazione. Ancora vengono commessi degli errori che non ci fanno fare grandi salti di qualità ma i ragazzi hanno dimostrato che quando lo vogliono, possono riportare a casa il risultato. Nel complesso, la prestazione è andata bene”.

Gli altri risultati: Prato Sesto – L’Aquila 17-12; Gran Sasso – Benevento 18-38.

Classifica girone 4: Prato Sesto 20; L’Aquila e Benevento 16; Barton Cus Perugia 14; Primavera 12; Gran Sasso 9.

DONNE ETRUSCHE CEDONO IL PASSO AL FRASCATI

Donne Etrusche – Frascati 0-10. Donne Etrusche: Mastroforti, Giovannini, Matteo (20’st Cimino G.) Bianchi, Bettarrlli, Barilari, Pagani, Keller, Isolani, Marcorelli, Rossini (20’st Lanini), Bartolozzi (25’st Scialdone), Di Renzo (10’st Massini), Al Majali.  A disp.: Pellicani, Biscarini, Sparla. All.Villanacci.

Frascati: Zepadono, De Angelis, Trinca, Gizzi, Giovannetti, Mariani, Rondinelli, Lauretti, Silvi, Duca, Alveti, Pilozzi, Ragno, Pizziconi, Carini. A disp.: Belleggia, Verde, Zara, Monti, Ravanni, Arconti, Efrati.

PERUGIA – Le etrusche cedono il passo al Frascati sul campo di pian di Massiano. Domenica pomeriggio si è disputata a Perugia la partita tra le Donne Etrusche, compagine formata da giocatrici perugine e cortonesi, ed il Frascati, squadra di grande esperienza che nello scorso campionato e arrivata prima del girone. Il match, valido per la quinta giornata di campionato di Serie A femminile, girone 2, ha preso il via su un campo bagnato dal temporale mattutino, che ha però lasciato tregua alle giocatrici durante l’incontro.

Le etrusche scendono in campo determinate a non cedere nulla alle avversarie, e durante tutto il primo tempo il match è equilibrato, con incursioni nella metà campo avversaria da parte di entrambe le contendenti. Nessuna delle due squadre riesce però ad imporsi sull’altra, e il primo tempo si conclude infatti sullo 0-0 e un’ammonizione della etrusca Roggi al 39′ per fallo ripetuto.

Il secondo tempo si apre con un’altra ammonizione al 5′, sempre per fallo ripetuto, stavolta per Matteo. Le Etrusche si ritrovano quindi in 13  a fronteggiare le avversarie, che riescono a segnare al 9′ minuto, ma non a trasformare. Il Frascati, forte del vantaggio conseguito, continua a mettere pressione fino a segnare la seconda meta al 19′, portando il punteggio a 0-10 mantenendolo tale fino alla fine della partita. Le Donne Etrusche non si perdono d’animo e continuano a tenere duro ma non riescono a segnare alcun punto.

Coach Villanacci a fine partita commenta: “Le ragazze hanno giocato una buona partita; anche se il risultato non è dalla nostra parte sono riuscite a tenere testa per tutto il primo tempo ad una delle squadre più forti del nostro girone. Purtroppo abbiamo pagato con la prima meta la doppia inferiorità numerica in cui ci siamo ritrovate, e da lì il Frascati ha trovato nuovo vigore per andare a segnare poi la seconda volta. La difesa è stata comunque molto buona, siamo riuscite a coprire bene gli spazi e a non cedere alle pressioni del Frascati. Ora guardiamo subito al prossimo appuntamento di domenica 12 contro il Napoli, si tratta di una squadra nuova, che non conosciamo e per cui dobbiamo prepararci al meglio”.

SERIE C – NETTA VITTORIA DI MISURA DELLA BARTON CONTRO IL CITTA’ DI CASTELLO

Barton Rugby Perugia – Città di Castello 27-0

Barton Rugby Perugia: Falcioni P., Barbalata, Betti, Tardioli, Falcinelli, Bocchino, Bellezza, Piermatti, Degli Esposti, Capitini, Bolli, Gallina, Penna, Cetra, Lucarelli. A disp.: Cassetti, Alunni, Falcioni G., Ciotti, Marionni, Moretti, Rossetti. All.: Bresciani, Giorgetti, Ignozza.

Punti Perugia – Mete: Piermatti, Marionni, Falcioni P., Falcinelli. Trasformazioni: Falcioni P. (3). Calcio piazzato: Falcioni P.

PERUGIA – La Barton Rugby Perugia supera il Città di Castello con un netto 27-0, in una partita valida per la quinta giornata di campionato interregionale di rugby, girone Umbria e Marche, di serie C2 maschile. Su un campo pesante e condizioni meteo sfavorevoli l’incontro ha visto i biancorossi dominare in mischia e in touche. Nel primo tempo la Barton non è riuscita a concretizzare tante occasioni, lasciando molto la palla agli avversari. La reazione è stata evidente nella ripresa quando i perugini hanno organizzato meglio il gioco ancora in meta tre volte conquistando così il punto bonus. Nonostante qualche pecca in difesa la squadra ha chiuso il match senza aver subito punti. Da segnalare l’impeccabile prova di coach Bresciani come guardalinee e il rientro del coach Paola Ignozza dopo la nascita del piccolo Tommaso lo scorso settembre.

 

 

 

  (85)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini