Un successo l’ultima edizione di “RiflessiDiVersi”. Ospiti i poeti italiani, Donato Lo Scalzo e Umberto Raponi e i poeti irlandesi Adam White, Macdara Woods e Ciaran O’Driscoll

1MAGIONE  – Il presidente dell’associazione “Immagini d’Irlanda in Umbria”, Fernando Trilli, fa il punto sulle iniziative che da quasi trent’anni uniscono l’Umbria all’Irlanda. «Nel 1990 il poeta irlandese Paul Chaill, innamorato di questi luoghi, fondò l’associazione di cui, alla sua prematura scomparsa, sono diventato presidente». «Grazie al suo impegno – ricorda – alla fine degli anni Novanta, artisti e musicisti irlandesi trovarono spazio in iniziative organizzate dal comune di Magione soprattutto in collaborazione con il Progetto Donna. Dal 2006 l’attività dell’associazione si è concentrata sull’organizzazione della manifestazione “RiflessiDiVersi” diventata negli anni un punto di riferimento nel panorama culturale regionale per essere un luogo di confronto e scambio tra Irlanda e Umbria con la città di Perugia e Magione».

«Se l’evento ha il successo che anche quest’ultima edizione ha decretato – afferma Trilli – questo si debba alla formula che vede la produzione artistica di poeti irlandesi e umbri, o qui residenti, presentati nella doppia lingua grazie al lavoro di traduzione fatto da Rita Castigli e Eiléan Nì Chuilleanàin, poeta professore emerito del Trinity College di Dublino nominata Ireland Professor of Poetry 2016-2019». «Fondamentale anche il lavoro con le scuole – prosegue –. Ormai sono ben tre gli istituti che ospitano o organizzano in maniera autonoma, alcuni appuntamenti di letture in doppia lingua accompagnate da esecuzioni musicali. Sono il Capitini-Vittorio Emanuele e il liceo scientifico Galilio Galilei a Perugia e l’omnicomprensivo Mazzini a Magione».

«L’importanza dell’iniziativa per i legami tra Irlanda e Umbria – continua – è dimostrata anche dalla presenza annuale di un rappresentante dell’Ambasciata d’Irlanda. Anche quest’anno abbiamo avuto l’onore di avere ospite l’addetta culturale dell’Ambasciata di questo Paese, Maria Sheehy che ha avuto parole d’elogio per l’iniziativa. Un ruolo fondamentale, da sempr, lo svolge il Culture Ireland ente governativo che promuove l’arte e la cultura irlandese nel mondo».

L’edizione 2017 ha visto ospiti, per gli italiani, Donato Lo Scalzo, docente di letteratura greca presso lo Studium perusinum, e Umberto Raponi, poliedrico artista folignate-perugino che alla poesia lega l’arte grafica e la scrittura in tutte le sue accezioni. Per gli irlandesi, Adam White, boscaiolo e falegname, poeta e docente d’inglese in Francia; Macdara Woods nato a Dublino ha pubblicato 18 libri soprattutto d poesia, ma anche canzoni, collaborazioni musicali e CD e Ciaran O’Driscoll.

Ian Campbell Ross, professore emerito del Trinity College di Dublino ha parlato di Swift, di cui ricorre il 350° anniversario dalla morte. Margaret Farrelly, con violino e flauto irlandese, in coppia con il poeta Ciaran O’Driscoll hanno curato la parte musicale. L’evento, che si è tenuto alla Sala dei Notari e alla Goldoniana della Stranieri, si è concluso alla Torre dei Lambardi di Magione alla presenza dal sindaco Giacomo Chiodini e del presidente del consiglio comunale Vanni Ruggeri.
“RiflessiDIversi” è realizzata dall’associazione “Immagini d’Irlanda in Umbria in collaborazione con il Comune di Magione, Ambasciata d’Irlanda, Culture Ireland ente governativo che promuove l’arte e la cultura irlandese nel mondo e il Cuisle Limerick City International Poetry Festival“.

  (95)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini