1GUALDO TADINO – Tre studenti dell’Istituto “Raffaele Casimiri di Gualdo Tadino” parteciperanno a Bruxelles alla delegazione italiana al Parlamento Europeo sui temi dell’adolescenza e uno di loro rappresenterà l’Italia alla Conferenza mondiale sull’infanzia e l’adolescenza che si terrà a Dubai nel 2018. Un importante riconoscimento per l’istituto gualdese, che giunge dal primo hackathon dedicato alle sfide dell’adolescenza, svoltosi Il 16 e il 17 novembre 2017 a Roma nella “Sala della Comunicazione” del MIUR a Trastevere e al “Centro Congressi Fontana di Trevi”.

L’hackathon (che, per definizione, è un evento della durata di uno o più giorni destinato a operatori informatici e dedicato alla collaborazione intensiva su un progetto comune) è stata una vera e propria “maratona progettuale digitale” – 24 ore di lavoro ininterrotto dalla mattina del 16/11 a quella successiva – in cui gli studenti, suddivisi in gruppi di lavoro eterogenei, hanno lavorato insieme con l’obiettivo di immaginare nuove forme di dialogo e di accompagnamento per affrontare e superare le sfide dell’adolescenza. In un contesto che ha visto il coinvolgimento di otto istituti scolastici italiani, selezionati per motivazione ed esperienza in progetti didattici sul tema, sono stati protagonisti otto studenti del Liceo Scientifico e delle Scienze Applicate: Sofia Belardi, Alessia Fiorucci, Lorenzo Cimarelli, Leonardo Saveri, Alice Spigarelli, Anastasia Mastrini, Valeriano Passeri Graziosi, Sergio Moriconi, coordinati dal docente tutor e accompagnatore, prof. Alessandro Di Cola. Gli studenti, lavorando in gruppo, hanno affrontato le due sfide lanciate dal MIUR: Etica della Tecnologia, sul tema dei principi etici da applicare allo sviluppo dei nuovi strumenti digitali e al codice di condotta nel loro uso, e Alleanza Educativa Scuola-Famiglia, relativa al Patto di corresponsabilità educativa scuola-famiglia e quindi al dialogo insegnanti-studenti-genitori.

Ogni gruppo ha analizzato il problema proposto e, applicando la metodologia di design thinking, ha elaborato una soluzione illustrandola con una presentazione multimediale, che è stata poi valutata da una giuria formata da esperti del MIUR. La giuria ha premiato i progetti “World Right Web” e “Subjec Teen” degli studenti Sergio Moriconi, Sofia Belardi e Valeriano Passeri Graziosi, che hanno ricevuto il plauso del Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli e avranno la possibilità di recarsi al Parlamento europeo. Lo studente Sergio Moriconi, per le particolari doti di working team management evidenziate, ha avuto come ulteriore riconoscimento la nomina di Ambassador alla Conferenza mondiale sull’infanzia e l’adolescenza di Dubai. Grande soddisfazione è stata espressa dalla dirigenza del “Casimiri”, per un risultato che è un’ulteriore conferma della qualità dell’istituto gualdese. (70)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini