psr 2014-2020, il 29 e 30 novembre a Perugia “Agriconnect 2017. L'obiettivo della banda larga è “far interagire esperti di tecnologie informatiche e telematiche ed esperti di sviluppo rurale, che operano a livello nazionale e regionale

1PERUGIA – La banda ultra larga come motore di sviluppo per le aree rurali: è questo il tema al centro del workshop che si terrà a Perugia mercoledì 29 e giovedì 30 novembre, organizzato dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Umbria e dalla Rete rurale nazionale 2014-2020.

Un primo momento di incontro, sottolineano gli organizzatori, per discutere delle nuove tecnologie per lo sviluppo dei territori rurali. I lavori (che si terranno all’Hotel Giò Wine e Jazz Area in via Ruggero D’Andreotto 19) si apriranno domani alle ore 9 con l’intervento dell’assessore regionale all’Agricoltura Fernanda Cecchini.

La prima parte vedrà intervenire i soggetti attuatori della Strategia nazionale per la banda ultra larga (Regioni, Ministero delle politiche agricole e forestali, Ministero dello Sviluppo economico, Agenzia per la coesione territoriale, Infratel Italia). Seguirà l’evento “AgriConn 2017” teso a mettere in rete gli esperti che si occupano a vario titolo di banda ultra larga, per fare il punto sulla situazione attuale e discutere di problemi, servizi, applicazioni e soluzioni tecnologiche.

L’obiettivo è “far interagire esperti di tecnologie informatiche e telematiche ed esperti di sviluppo rurale, che operano a livello nazionale e regionale. Nello specifico, verranno affrontati i temi: stato dell’arte nelle tecnologie digitali applicate all’agricoltura ed alle aree rurali; applicazioni future realizzabili grazie alle connessioni ultraveloci; ostacoli all’adozione di tecnologie innovative in gradi di sfruttare la banda ultra larga; ruolo degli operatori tecnologici; aspettative ed opportunità per gli agricoltori”.

L’incontro, al quale interverranno tra gli altri anche rappresentanti del Crea-Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria e del Consiglio nazionale delle Ricerche, è “finalizzato alla costituzione di un osservatorio permanente sulla banda larga per le aree rurali per la messa in rete permanente dei vari soggetti interessati”.

Sono stati invitati a partecipare i referenti della banda ultra larga regionali, i rappresentanti delle amministrazioni nazionali e locali, degli operatori, sviluppatori di software e servizi basati sulla banda ultra larga, ricercatori nel campo delle tecnologie digitali in agricoltura, organizzazioni professionali agricole e agricoltori. (81)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini