1PERUGIA – La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Fernanda Cecchini, ha approvato la richiesta al Ministero delle Politiche agricole (Mipaaf) del riconoscimento del carattere di “eccezionalità” della prolungata siccità che ha interessato l’intero territorio regionale nella primavera ed estate di quest’anno.

“Dal giugno scorso – ha detto l’assessore -, gli uffici regionali, gli uffici territoriali delle ex Comunità montane e delle organizzazioni agricole hanno raccolto le segnalazioni da parte delle imprese agricole circa la riduzione delle rese produttive, dai seminativi al vino, dall’olio ai frutteti, con conseguenze anche sulla zootecnia.

In tutti i comuni, sia nella provincia di Perugia, sia in quella di Terni, sono stati registrati danni alle coltivazioni che superano la soglia del 30% prevista dalla normativa. Completate le verifiche, al Ministero delle Politiche agricole forniamo così la delimitazione delle aree danneggiate, che riguarda tutta l’Umbria, proponendo che venga riconosciuto il carattere di ‘eccezionalità’, con l’attivazione di tutte le provvidenze individuate dalla normativa nazionale per favorire la ripresa dell’attività economica e produttiva, dalle agevolazioni fiscali e previdenziali, a contributi e prestiti”.

“Dietro richiesta delle Regioni, vista l’eccezionalità del periodo siccitoso – ha ricordato – il Governo, con un apposito provvedimento, ha previsto una deroga, estendendo i benefici a compensazione dei danni anche alle aziende non coperte da polizze assicurative agevolate per questa tipologia di rischi. Auspichiamo dunque che ora il Ministero delle politiche agricole accolga la nostra richiesta, con un’adeguata dotazione finanziaria delle risorse del Fondo di solidarietà nazionale con cui compensare le perdite produttive degli agricoltori”.

Nel provvedimento approvato dalla Giunta regionale si fissano anche i termini per la presentazione delle domande dei benefici “dalla data di pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione Umbria del decreto della Presidente della Giunta regionale di delimitazione dei danni alle coltivazioni e fino al 45esimo giorno successivo alla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto del Ministero di riconoscimento del carattere di eccezionalità”, condizione indispensabile per la concessione delle provvidenze. (140)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini