1PERUGIA – Si è svolta oggi, 30 novembre, presso la Caserma Garibaldi di Perugia, sede del Comando Legione Carabinieri “Umbria”, la cerimonia di consegna delle ricompense ai militari particolarmente evidenziatisi in attività di servizio.

2Il Comandante della Legione, Gen.B. Massimiliano Della Gala, alla presenza dei Carabinieri dei vari Comandi della regione Umbria e di molti familiari dei premiati, ha consegnato onorificenze, ricompense e diplomi a 15 militari dell’Arma che si sono distinti in operazioni di servizio e per meriti di carriera.

3In particolare sono stati premiati con:

  • Medaglia di Bronzo al Valor Civile[1] il Brigadiere Capo Francesco Davide D’AMELIO e l’Appuntato Scelto Giuseppe MAJA, che il 13 dicembre 2011, soccorsero una donna che in pieno inverno si era gettata nel Lago Trasimeno, traendola in salvo;
  • Medaglia di Bronzo al Merito Civile[2] il Brigadiere Capo Alessandro LEONARDI, il Vice Brigadiere Gianluca BOCCARDI, l’Appuntato Scelto Marco FILESI e l’Appuntato Scelto Mario PALLESCHI, per aver soccorso, in data 24 marzo 2012, due persone anziane rimaste intrappolate nelle proprie abitazione a causa di un violento incendio, riuscendo a trarle in salvo (la medaglia conferita al Brigadiere Capo Alessandro LEONARDI, prematuramente scomparso il 14 marzo 2014, è stata consegnata al figlio Filippo di 21 anni);
  • Diplomi di Medaglia Mauriziana, concessi dal Sig. Presidente della Repubblica agli Ufficiali e Sottufficiali che hanno compiuto “dieci lustri” di carriera militare, ad attestazione del lungo e meritevole servizio prestato nelle Forze Armate, il Colonnello Franco BARTOLINI, il Colonnello Francesco PELLICCIA, i Luogotenenti Luciano LAPPA, Sergio OLIVIERI, Francesco CACCETTA, Mauro LECCE e Donato FERRETTI;
  • Encomi Semplici, che premiano atti speciali o meriti particolari che esaltino il prestigio del Corpo o dell’Ente di appartenenza:
  • il Colonnello Giovanni FABI, Comandante Provinciale di Perugia, per aver organizzato e diretto complessa attività investigativa, da settembre 2014 a settembre 2016, durante il precedente incarico di Comandante di Reparto Anticrimine del R.O.S., nei confronti di una associazione criminale finalizzata a favorire la permanenza illegale di extracomunitari sul territorio nazionale nonché alla commissione di altri reati, che si concludeva con l’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 8 soggetti, uno dei quali indagato inoltre per terrorismo internazionale;
  • il Maresciallo Maggiore Fabrizio BIONDINI, Comandante della Stazione di Narni, per aver partecipato, da ottobre 2013 a ottobre 2015, nel precedente incarico di addetto a Nucleo Antisofisticazione e Sanità, a complessa attività d’indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale dedito all’esecuzione di truffe ai danni del Servizio Sanitario, conclusasi con l’esecuzione di 17 misure cautelari ed il sequestro di 7,5 milioni di euro quale provento dell’attività illecita.

[1] La cui finalità è quella di premiare atti di eccezionale coraggio e segnalarne gli autori come degni di pubblico onore.

[2] Che viene conferita a chi si sia prodigato, con eccezionale senso di abnegazione, nel soccorrere chi si trovi in stato di bisogno. (114)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini