Il vicesindaco Benvenuta: “Grandissima vetrina per il nostro territorio”

00GUALDO CATTANEO – Dopo Spello e Bevagna, protagonista alla Fiera d’Artigiano di Rho-Milano sarà il Comune di Gualdo Cattaneo nei giorni 7, 8 e 9 dicembre.Proprio durante il ponte di Sant’Ambrogio, il Vicesindaco del comune di Gualdo Cattaneo Elisa Benvenuta farà da promotrice del proprio territorio e delle eccellenze enograstronomiche, con la partecipazione anche di alcune aziende agricole locali.

Grazie all’iniziativa promozionale, portata avanti da Ati 3 Umbria di Foligno, consorzio che riunisce 21 comuni della Valle Umbria Sud e della Valnerina, sostenuta dalla Caritas della Diocesi di Spoleto – Norcia  attraverso i contributi erogati dalla Caritas Nord Est, sarà possibile far conoscere il territorio di un piccolo comune umbro, ricco di storia e bellezze paesaggistiche, conosciuto come borgo dei castelli per la presenza di un numero significativo di rocche e fortezze medievali, interamente conservate fino ad oggi con tutto il loro fascino, come Gualdo Cattaneo.

Tra i protagonisti,  anche il presepe vivente di Marcellano, una rappresentazione unica nel suo genere e   non solo in Umbria: sono un centinaio i figuranti che ogni anno, dal 25 dicembre al 6 gennaio, “drammatizzano”, per le vie della piccola Betlemme umbra, alcune scene tradizionali di vita (botteghe del fabbro e del falegname, fornaio, tessitrice, canestraia, fruttivendolo, pastori, sacerdoti e pubblicani), rievocando così, l’attesa della nascita di Gesù in una stalla.

Sarà l’artigiano Giacomo Pantalla, il ramaiolo, in rappresentanza   del suggestivo presepe vivente. “E’ una grandissima vetrina per il nostro territorio – detto Elisa Benvenuta – un’opportunità unica per promuovere Gualdo Cattaneo quale centro storico, artistico, culturale, con antiche tradizioni, che si sta affermando   per la genuinità e l’unicità dei prodotti agricoli e per le iniziative che nel corso dei mesi si svolgono nel territorio, come il Presepe Vivente di Marcellano che ogni anno,  dal 1984, si conferma uno degli eventi maggiormente attrattivi di tanti visitatori e turisti.”

 

  (91)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini