Corsa gratis ogni 40 punti

comuneNARNI –  Garantisce il diritto ad una corsa semplice gratuita sui mezzi di BusItalia il corretto conferimento dei rifiuti agli eco compattatori. Lo annuncia l’assessore all’ambiente, Alfonso Morelli, presentando l’iniziativa che parte lunedì e che prevede con l’accumulo di 40 punti la possibilità di avere un biglietto gratis sui mezzi di linea di Bus Italia. I biglietti stanziati per questa prima tranche, riferisce l’assessore, sono 500, validi anche per il NarniChiamaBus, e che possono essere ritirati al parcheggio del Suffragio presentando i punti raccolti.

“Mi preme ricordare – afferma Morelli – che attualmente i punti già permettono di avere vantaggi sul costo del parcheggio coperto, sia su riduzione dell’orario che sugli abbonamenti, e sconti in esercizi convenzionati elencati nello scontrino stesso. Con l’occasione ricordo anche – prosegue – che i punti erogati dagli ecocompattatori situati al parcheggio del suffragio, al parcheggio delle scuole di prima infanzia di Narni Scalo e in prossimità del complesso scolastico di Ponte San Lorenzo, danno diritto anche ad una riduzione della Tari pari ad 1 centesimo ogni punto fino ad un massimo di 30 euro all’anno. Basta fare leggere il codice fiscale prima di iniziare il conferimento al compattatore”.

L’assessore annuncia per il 2018 anche altre iniziative sempre finalizzate a premiare i cittadini virtuosi. “In particolare – spiega – sarà incrementata la tipologia di rifiuti che se portati in piattaforma ecologica danno diritto al programma di riduzione della Tari per l’autoconferimento. Altra riduzione della parte variabile della tariffa sarà poi applicata agli esercizi commerciali che aderiscono al programma sperimentale nazionale del vuoto a rendere ed infine indiremo un programma chiamato “Famiglie Rifiuti Zero”. Sarà un ulteriore riduzione della Tari alle prime dieci famiglie che aderiranno a un disciplinare finalizzato a migliorare la gestione dei rifiuti domestici soprattutto in termini di prevenzione cercando di ridurne a monte la produzione con delle buone pratiche”. (154)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini