E' uno dei maggiori latinisti al mondo. Giovedì, 14 dicembre 2017, ore 16.00 Sala Goldoni di Palazzo Gallenga

1PERUGIA – Furto e originalità nell’Eneide sarà il tema della “lectio magistralis” di Gian Biagio Conte, professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa, in programma giovedì 14 dicembre 2017, con inizio alle ore 16.00, nella Sala Goldoni di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia.

La Lectio, promossa con il Patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria, e introdotta da Giulio Vannini, docente di Lingua e Letteratura latina alla Stranieri di Perugia,

sarà incentrata sul reimpiego dei modelli letterari, sull’originalità del “furto” letterario e su altri temi portanti degli studi di Conte: l’Eneide di Virgilio, la memoria poetica e l’interpretazione filologica del testo.

Conte, studioso di fama internazionale, è tra l’altro socio ordinario dell’Accademia Virgiliana di Mantova e Corresponding Fellow della British Academy. Nel corso della sua lunga carriera si è occupato di teoria letteraria, di interpretazione dei testi classici e di critica testuale.

Fra le sue opere, tradotte in tutto il mondo, si ricordano Memoria dei poeti e sistema letterario (1974); Virgilio: il genere e i suoi confini Virgilio: l’epica del sentimento (2002); l’edizione Einaudi di Plinio il Vecchio, oltre a testi fortunatissimi nelle scuole, non solo italiane: dalla Letteratura latina (1987) alla Grammatica (2005) e al Dizionario della lingua latina (1999).

  (118)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini