1PERUGIA – “Quali sono le motivazioni che hanno portato allo scioglimento del consiglio comunale di Umbertide e quindi al commissariamento di un comune così importante per l’Umbria?”. A chiederlo sono i segretari generali della Cgil dell’Umbria e di Perugia, Vincenzo Sgalla e Filippo Ciavaglia, che esprimono preoccupazione per le conseguenze negative che questa crisi politica porterà inevitabilmente alle cittadine e i cittadini di Umbertide.

“Siamo in una fase economica e sociale nella quale l’ordinaria amministrazione non è sufficiente se si vuole tentare di uscire realmente da una crisi ormai decennale nella quale il nostro territorio ha fatto enormi passi indietro – dichiarano i due sindacalisti – per questo chiediamo di comprendere, nell’interesse di chi rappresentiamo, lavoratrici, lavoratori, pensionate e pensionati, cosa sia successo per giustificare un’iniziativa del genere.

Perché è chiaro – concludono Sgalla e Ciavaglia – che se lo scioglimento dovesse derivare da diatribe politiche, slegate dai problemi reali delle persone, saremmo di fronte ad un fatto di estrema gravità”. (748)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini