Borghesi, “In programma ulteriori interventi e ripristino della circolazione del ponte sul Topino”

1PERUGIA – Al via gli interventi di rifacimento del manto stradale della SP 410 di Cannara, tronco 2, che collega la città con la ex stazione FF. SS. La Provincia di Perugia, area Viabilità nella giornata di ieri ha consegnato i lavori alla ditta che si è aggiudicata la gara ed appena trascorse le festività natalizie inizieranno.

Questo tratto della SP 410 presenta problemi strutturali risalenti alla originaria realizzazione della strada stessa, dovuti in gran parte alla scarse caratteristiche meccaniche del materiale di rilevato, oltretutto influenzate dall’andamento delle condizioni climatiche, con conseguente variazione del contenuto di acqua nei terreni. Pertanto si rende necessario un intervento di stabilizzazione a calce e cemento per una profondità di 50 centimetri, interventi di depolverizzazione mediante impregnazione con emulsioni bituminose e saturazione con materiale inerte “triplo strato”.

“Su questa via di comunicazione è necessari lavori che abbiano una durata nettamente superiore al semplice bitume – spiega la Consigliera provinciale di Perugia con delega alla Viabilità, Erika Borghesi -. Questi interventi hanno subito un ritardo sulla tabella di marcia per adempimenti burocratici ed amministrativi, dovuti al rispetto del Codice degli Appalti. Il loro inizio è previsto appena passate le festività natalizie per non arrecare ulteriori disagi alla popolazione ma – rassicura Borghesi – la Provincia in questo arco di tempo provvederà ad effettuare la manutenzione ordinaria (tappare le buche)”.

Questo primo intervento permetterà di risanare alcuni tratti stradali particolarmente deteriorati per una lunghezza complessiva di 320 metri. Nel frattempo è stato già pubblicato il bando di appalto per il successivo intervento con caratteristiche analoghe per una lunghezza di 800 metri circa, per una spesa di 200 mila euro e i cui lavori inizieranno tra marzo ed aprile.

La viabilità di Cannara è legata anche al ponte sul Topino che a seguito del sisma dell’agosto-ottobre 2016, un’ordinanza del Sindaco ne ha disposto la limitazione del transito (senso unico alternato con impianto semaforico) e quella del carico (10 tonnellate). “Qualche giorno fa –riferisce Borghesi – si è tenuto un incontro tecnico tra Provincia e Comune proprio per riesaminare la situazione e l’eventuale sussistenza delle condizioni per ripristinare la circolazione a doppio senso di marcia.

Inoltre, a breve, la Provincia ha previsto di effettuare le prove di carico ed ha affidato l’esecuzione delle indagini geologiche. Da tutto ciò risulta evidente che la Provincia ha ben chiare le problematiche di questo territorio e che sta adoperandosi per risolverle. Per illustrare nel dettaglio gli interventi attuali e futuri – dichiara ancora la Borghesi – ribadisco la mia disponibilità ad un incontro pubblico che certamente sarà costruttivo.

Meraviglia invece chi, privo delle necessarie informazioni e di ruoli nell’istituzione Provincia, durante un incontro pubblico si è arrogato il diritto di spiegare in maniera superficiale e sommaria, i progetti in programma sulla viabilità di Cannara e il suo territorio. L’imminente campagna elettorale – sottolinea con forza – non può far prevalere demagogia e scorrettezza sul rispetto di chi sta lavorando seriamente e concretamente per cercare di risolvere le annose problematiche di questo territorio”.

  (133)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini