E' stata realizzata dal Centro di Riferimento Regionale per la Dipendenza da Gioco, che ha sede a Foligno presso il Dipartimento delle Dipendenze della UslUmbria 2

BXP52482FOLIGNO – Sarà inaugurata venerdì 22 dicembre, alle ore 9.30 presso l’Ospedale San Giovanni Battista di Foligno, la mostra itinerante “Azzardo: non chiamiamolo gioco”. Si tratta di una rassegna di 60 vignette umoristiche e immagini pungenti, create da 36 noti vignettisti italiani, per capire che l’azzardo non è un gioco.

La mostra è stata realizzata dal Centro di Riferimento Regionale per la Dipendenza da Gioco, che ha sede a Foligno presso il Dipartimento delle Dipendenze della UslUmbria 2, con il patrocino del Comune di Foligno e la collaborazione di diverse associazioni del territorio.

Il Centro di Riferimento è nato da un progetto finanziato dalla Regione Umbria nell’ambito delle iniziative sul contrasto del gioco d’azzardo, previste dalla legge regionale n. 21/2014 “Norme per la riduzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d’azzardo patologico”.

La mostra, messa a disposizione dall’Associazione Exodus Onlus e patrocinata dal Senato della Repubblica, rientra nell’ambito delle iniziative previste dal progetto “Implementazione degli aspetti sociali, legali e finanziari del modello di intervento integrato sulla dipendenza da gioco”, finanziato dalla Regione Umbria, che comprende anche la prevenzione e l’informazione sul tema del gioco d’azzardo.

All’inaugurazione saranno presenti l’Assessore alla Salute, Coesione Sociale e al Welfare della Regione Umbria, Luca Barberini, il Direttore del Dipartimento delle Dipendenze della UslUmbria 2, Sonia Biscontini, e la referente per la dipendenza da gioco della UslUmbria 2 di Foligno, Lucia Coco. Sarà possibile visitare la mostra fino al 7 gennaio 2018, al piano terra dell’Ospedale San Giovanni Battista di Foligno.

  (499)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini