“Alla faccia del cancro” per sensibilizzare la raccolta fondi in favore della ricerca della Fondazione Ieo di Milano

1SANSEPOLCRO – Quando tre campioni… scendono in campo insieme, lo spettacolo non può mancare. Loro sono i campioni gelatieri Palmiro Bruschi, Alessandro Crispini e Silvana Benigno, la mamma-coraggio che ha presentato il suo calendario “Alla faccia del cancro” per sensibilizzare la raccolta fondi in favore della ricerca della Fondazione Ieo di Milano.

2Una serata, quella andata in scena ieri sera, venerdì, alla Gelateria Ghignoni di Sansepolcro, che non ha certo tradito le attese, con un locale da tutto esaurito per conoscere da vicino i “protagonisti” di questo appuntamento e anche per assaggiare il nuovo gusto del gelato, preparato dal primo campione italiano dei gelatieri e dall’attuale campione del mondo, dedicato proprio a Silvana e alla sua battaglia affrontata con il sorriso, quel messaggio penetrante che da poco più di un mese a questa parte da coinvolgendo tutti e che, con il servizio dell’altro ieri a Unomattina su Rai 1, è entrato anche nelle case degli italiani.

Durante la piacevole serata, i campioni del gelato Palmiro e Alessandro hanno servito, insieme all’attivissima Silvana, il gelato al cioccolato Domori Morogoro 100% con Fichi Bianchi e Salsa di Goiaba. Questo, però, dopo aver spiegato agli ospiti e ai clienti presenti la motivazione della scelta degli ingredienti.

“Amaro è come la brutta notizia che Silvana a ricevuto quando a saputo del cancro – ha detto Palmiro – ma da donna coraggiosa che non a fatto storie a riguardo, da noi si dice – non fare i fichi – ed ecco l’inserimento dei Fichi Bianchi Agrimontana e per far forza ad una donna simbolo della positività, abbiamo variegato il tutto con salsa di Goiaba, frutto brasiliano ricco di vitamina C e antiossidanti”.

Un gusto davvero particolare che tutti hanno gradito e… raddoppiato la porzione, insieme alla granita di mandorla di Noto, in Sicilia, ricetta fornita dalla collega di Palmiro e Alessandro, Giovanna Musmeci. Silvana, commossa per tanto affetto, ha ringraziato i campioni per l’iniziativa che, in casa della Gelateria Ghignoni, non è altro che la prima – come ha detto lo stesso Palmiro – visto che verrà d’ora in poi ripristinata l’attività degli incontri in bottega che proprio la mamma di Palmiro, Giovanna – da poco scomparsa – aveva avviato in passato.

Infine, chi non avesse avuto la possibilità ieri sera di assaggiare il gelato di Silvana, lo può trovare in questi giorni alla Gelateria Ghignoni di Sansepolcro. (212)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini