Dopo il periodo transitorio di 2 mesi, la società aggiudicataria dovrà riassumere tutto il personale

1PERUGIA – “Valutiamo positivamente le parole del commissario straordinario di Adisu Luca Ferrucci e dello staff dirigenziale dell’ente i quali hanno garantito il mantenimento degli attuali livelli occupazionali, così come previsto dalla ‘clausola sociale’ del bando di gara. La società aggiudicataria dovrà, quindi, assumere tutto il personale già presente al 31 dicembre 2017”.

Esprimono soddisfazione Wendy Paula Galarza, funzionario di Filcams-Cgil Perugia, e Stefano Cecchetti, segretario generale di Uiltrasporti Umbria, a seguito dell’incontro avvenuto venerdì 5 gennaio con i vertici di Adisu per discutere delle problematiche insorte a seguito dell’affidamento temporaneo per due mesi dei servizi di pulizia dei locali che accolgono gli studenti e della manutenzione del verde esterno ai collegi.

“In attesa dell’aggiudicazione della gara – spiegano i sindacati –, i servizi sono stati affidati in maniera diretta per 40mila euro, la metà del valore normale, così come previsto dalle norme vigenti che pongono un tetto massimo economico-finanziario. Questo periodo transitorio di due mesi non conterà, però, ai fini della ricollocazione futura del personale ad avvio del servizio. Adisu si è, infatti, resa disponibile a sostenere la validità giuridica della ‘clausola sociale’”.

“Restano le perplessità – commentano Filcams-Cgil Perugia e Uiltrasporti Umbria – circa il comportamento della società temporaneamente affidataria che ha, unilateralmente, lasciato fuori dal lavoro 14 persone piuttosto che adottare il criterio della solidarietà, dividendo, cioè, il monte ore a disposizione tra tutti.

In merito a ciò l’Ispettorato del lavoro ha convocato tutte le parti il 12 gennaio. L’altra nota sgradevole è relativa al fatto che a oggi, nonostante gli impegni assunti dalle società uscenti Impregen Srl e Cfc Srl, non sono state corrisposte al personale le tredicesime e restano in pregiudicato la mensilità di dicembre scorso e tutte le competenze di fine rapporto. Siamo convinti che la soluzione ottimale sia la sospensione dei pagamenti del corrispettivo da parte di Adisu a Cfc Srl il quale dovrà, invece, servire a coprire i crediti del personale del servizio di pulizie vantato nei confronti di Impregen Srl”. (93)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini