L’incontro di Roma è servito per discutere e definire un’azione educativa e di sensibilizzazione nelle scuole al concetto del rispetto; firmato protocollo per il concorso dell’anno scolastico 2018/2019.

1FOLIGNO – Avvio di anno lusinghiero per l’Associazione “Nel Nome del Rispetto” che, su invito del Ministro della Istruzione, Valeria Fedeli, è stata venerdì ricevuta a Roma per discutere di rispetto nelle scuole.

Come infatti noto, proprio a Perugia lo scorso 27 ottobre, la responsabile del MIUR ha presentato il “Piano Nazionale per l’Educazione al Rispetto” in perfetta armonia e sintonia con l’attività che l’associazione folignate, presieduta da Maria Cristina Zenobi (nella foto) e dalla professoressa Cristina Virili, quale vice presidente, ha già da tempo realizzato in Umbria ed altrove.

L’incontro di Roma a cui ha partecipato Gianfranco Albano, testimonial dell’Associazione e regista del film, tra i tanti, “Il figlio della Luna”, proiettato a Foligno per le scuole con l’introduzione della dirigente scolastica regionale, Sabrina Boarelli, è servito per discutere e definire un’azione educativa e di sensibilizzazione al concetto del rispetto, ampiamente coniugato, che condurrà nei prossimi mesi, alla firma di un protocollo per il concorso dell’anno scolastico 2018/2019.

Da subito invece, l’Associazione sarà inserita nell’elenco dei soggetti impegnati al Piano e testimonial al progetto ministeriale.

Il MIUR ha inoltre assicurato sostegno e presenza alla prossima iniziativa dell’Associazione in programma il 22 febbraio all’Auditorium con l’incontro delle scuole con Nicole Orlando, campionessa paraolimpica in diverse discipline, la quale, oltre a parlare del libro “Vietato dire non ce la faccio” costituirà un’occasione di confronto e stimolo anche per coloro che partecipano al Concorso “Non esiste diversità nel Rispetto”, la cui premiazione è fissata al 19 maggio.

Sul tema dello sport intanto, l’Associazione ha avviato contatti con Aleksander Ceferin, presidente dell’UEFA, visto che anche l’organizzazione calcistica europea ha da tempo varato un programma di responsabilità sociale fondata, come noto sul pilastro fondamentale del concetto di RESPECT, lanciando in questo periodo la campagna Equal Game.

A Foligno quindi, capitale dello Sport per il 2018, si prevedono altri incontri e manifestazioni di sicuro interesse e richiamo. (612)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini