E' realizzato da I.Ri.Fo.R Umbria, in collaborazione con la Cooperativa Nuova Dimensione di Perugia e il Centro di Consulenza Tiflodidattica di Assisi. E' rivolto a docenti di sostegno e operatori che si occupano di giovani con disabilità visiva, che affronterà tematiche fortemente innovative

1PERUGIA  – Grazie a I.ri.fo.r. Umbria, la Cooperativa Nuova Dimensione di Perugia e il Centro di Consulenza Tiflodidattica di Assisi, con il contributo dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, l’Umbria potrà vantare educatori professionali di alto livello, grazie al primo Corso avanzato di Tiflologia, che formerà insegnanti ed educatori con comprovata esperienza nell’educazione ad alunni con disabilità visiva e con comprovata esperienza in ambito tiflologico

2«Grazie al contributo della Cooperativa Nuova Dimensione e della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia siamo riusciti a realizzare un corso all’avanguardia, tra i primi in Italia in questo settore – ha detto Francesca Sbianchi, Presidente I.ri.fo.r. Umbria -. La rete di collaborazione tra le diverse strutture che operano del terzo settore è importantissimi per la realizzazione di progetti come questo che presentiamo oggi.

Grazie a loro e alla preziosa collaborazione del il Centro di Consulenza Tiflodidattica di Assisi riusciremo ad offrire in Umbria per la prima volta un corso di alto livello, che vedrà impegnati come docenti alcuni tra i migliori esperti, provenienti da realtà d’eccellenza».

I partecipanti al corso, che ha preso il via proprio nella giornata di venerdì scorso, dovranno essere in possesso di conoscenze specifiche, come: conoscenza del Braille “standard” e del Braille informatico; conoscenza della metodologia didattica tiflologica e dei sussidi tiflodidattici in ogni ambito disciplinare; conoscenza basilare della tecnologia informatica assistita per la disabilità visiva (screen reader – sintesi vocali – display braille).

I partecipanti dovranno essere in servizio presso scuole, centri di riabilitazione o domicilio, con alunni disabili della vista.
«Il corso – ha spiegato la Consulente Tiflodidattica di Assisi, Francesca Piccardinasce dall’esigenza reale di formare gli operatori che da anni si occupano di alunni con disabilità visiva.

Questo corso affronterà tematiche specifiche e fortemente innovative utili per sostenere i non vedenti e ipovedenti nel percorso riabilitativo e formativo come ad esempio stampa 3d, tablet e nuove tecnologie applicate alla disabilità visiva e plurima».
L’obiettivo è quello favorire la piena inclusione scolastica e sociale degli alunni disabili della vista, fornendo ai partecipanti conoscenze tecniche e metodologiche più specifiche, necessarie a promuovere un significativo percorso educativo, soprattutto nella scuola secondaria di primo e secondo grado.

A sottolineare l’importanza di questo corso e di progetti come questo è stata anche la Presidente della Cooperativa Nuova Dimensione, Paola Sensi, che ha ribadito l’interesse della sua struttura verso una massima collaborazione, proprio perché è importante continuare a formare gli operatori specializzati che operano nel terzo settore.

Altro importante contributo per la realizzazione del corso è stato quello della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, rappresentata durante la conferenza di lancio del corso dal suo Segretario Generale Fabrizio Stazi che ha sottolineato come la Fondazione sia da sempre vicina a progetti di questo genere.

«Siamo coscienti che le risorse pubbliche non sono sufficienti a sostenere tali progetti, per questo motivo – ha detto Stazi – sosteniamo il terzo settore, contribuendo con piacere alla realizzazione di progetti dalla finalità sociale come questo che prende il via oggi».

Il corso, che si svilupperà in 72 ore, si svolgerà presso la sede dell’I.ri.f.or Umbria a Perugia in Via Montepulciano 14. (302)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini