1ORVIETO (TR) – Concentrazione massima tra le fila della Zambelli Orvieto che si avvicina ad un nuovo appuntamento esterno, il secondo consecutivo e ravvicinato, che chiude un’ottava tra le più impegnative.
Le tigri gialloverdi dovranno stare attente alle fatiche accumulate perché domenica 21 gennaio, a quattro giorni dal viaggio infrasettimanale, saranno di nuovo in trasferta per la ventunesima giornata del campionato di serie A2 femminile.

santini-aliceIl duello alla residenza della Sorelle Ramonda Ipag Montecchio arriva in un momento favorevole per entrambe le formazioni che, ambedue alla prima esperienza nella seconda categoria nazionale, si sono tolte già le loro soddisfazioni. Al momento le antagoniste si trovano nella zona tranquilla della classifica, fuori dalla zona play-off ma a debita distanza dalla zona retrocessione, l’andamento registrato sino a questo momento è però leggermente diverso.

ginanneschi-danielaLe venete hanno disputato una gara in meno incamerando 19 punti in virtù delle sette affermazioni riportate, le umbre si trovano ora a 27 punti che sono frutto dei nove successi messi in cassaforte.
Tra le montecchiane guidate dal tecnico Marcello Bertolini c’è un cauto ottimismo derivante dal recupero delle atlete che erano infortunate e dalla conquista dei primi punti lontano da casa ottenuti nelle ultime due gare.
Spulciando le statistiche della stagione le padrone di casa evidenziano l’efficacia dell’opposta Greta Marcolina in fase offensiva ma le qualità maggiori risiedono in seconda linea dove opera la talentuosa libero Ylenia Pericati.

La compagine ospite dell’allenatore Matteo Solforati è cosciente del proprio valore ma vuole prima di tutto rendere stabile il nuovo assetto da combattimento che è stato elaborato in un periodo nel quale l’infermeria è stata sovraffollata.
Il team rupestre negli ultimi tempi ha dimostrato di avere caratteristiche di duttilità, le due veterane del gruppo, Alice Santini e Daniela Ginanneschi, si sono scambiate i ruoli mettendosi a disposizione della squadra.

Una delle caratteristiche fuori dal comune di questo incontro è che tutte le protagoniste in campo ed in panchina sono giocatrici italiane, peculiarità che oltre a loro possiedono solo Chieri e, ovviamente, il Club Italia.
Unico precedente che costituisce archivio è quello disputato all’andata e che sorrise alle orvietane vincenti per tre ad uno, questa sfida di ritorno sarà arbitrata dai fischietti Rachela Pristerà (TO) ed Angelo Santoro (VA).

Probabile sestetto Montecchio Maggiore: Giroldi in regia, Marcolina opposta, Brutti e Bovo al centro, Gomiero e Pamio schiacciatrici, Pericati libero.
Possibile sestetto Orvieto: ad alzare Valpiani in diagonale con Santini, in zona-tre Montani e Mio Bertolo, attaccanti di banda Ginanneschi e Grigolo, libero Rocchi. (142)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini