Evento sportivo organizzato dalla Podistica Volumnia Sericap. Già 300 gli iscritti. La gara di 20 km si svolge domenica 4 febbraio, con partenza da Ponte San Giovanni

P1ERUGIA – Gara podistica quasi unica nel suo genere in Italia, poiché caratterizzata da un originale percorso di 20 chilometri regolarmente misurato e omologato, la Maratonina del Campanile torna anche quest’anno tra le colline di Ponte San Giovanni e Torgiano. Circa 300, per adesso, gli atleti provenienti anche da fuori regione già iscritti all’evento organizzato dalla Podistica Volumnia Sericap, in programma domenica 4 febbraio.

Previsti, come al solito, anche top runner africani così come sottolineato durante la conferenza di presentazione che si è tenuta venerdì 26 gennaio nella sede perugina del Gruppo Grifo Agroalimentare che da sempre sostiene la maratonina. A intervenire all’incontro con la stampa sono stati lo stesso presidente della cooperativa Carlo Catanossi, Raffaele Bottoloni, vicepresidente della Podistica Volumnia Sericap, Domenico Ignozza, presidente del Coni Umbria, Emanuele Prisco, assessore allo sport del Comune di Perugia, Marcello Nasini, sindaco di Torgiano, e Giuseppina Lemmi, consigliera del Comitato Airc (Associazione italiana ricerca sul cancro) Umbria.

La gara, con partenza e arrivo in via Cestellini, nei pressi del Cva di Ponte San Giovanni, prenderà il via alle 9.30. Gli atleti percorreranno i primissimi chilometri all’interno della frazione perugina per poi proseguire, dopo aver superato il Ponte vecchio sul Tevere, in direzione di Torgiano. Si attraverserà quindi il centro storico del borgo, uno dei più belli d’Italia, per poi ridiscendere verso il traguardo. Il tutto in un tragitto completamente chiuso al traffico, fornito di vari punti ristoro e con circa 100 volontari a garantire il corretto svolgimento dell’evento.

“La podistica – ha commentato Ignozza – è uno sport che richiama tantissimi atleti da ogni parte d’Italia. Ancora una volta una manifestazione sportiva con un retaggio così importante che serve a promuovere il nostro territorio e l’attività fisica”. “Siamo giunti alla 29esima edizione – ha sottolineato Catanossi – e ciò sta a significare che la manifestazione è cresciuta ed è ormai ‘adulta’. La nostra cooperativa cerca di essere sempre a fianco di iniziative che coinvolgono tante persone e tanti giovani proponendo buoni stili di vita.

Un’iniziativa, inoltre, che punta anche alla solidarietà”. Prevista, infatti, anche una camminata non competitiva di 6 chilometri il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza. “Come ogni anno – ha spiegato Bottoloni – cerchiamo di sostenere associazioni che svolgono un ruolo sociale e in questa edizione abbiamo deciso di legarci all’Airc”. “L’Airc – ha ricordato Lemmi – si occupa di raccogliere fondi per la ricerca oncologica, la prevenzione, la diagnosi e la cura del cancro. Sappiamo, infatti, che prevenzione e vita salubre, cioè senza fumo, con attività all’aria aperta e alimentazione corretta, riducono di un terzo l’insorgenza della malattia”.

Come sempre, ricco il montepremi per singoli e società. Innanzitutto, saranno premiati i primi 10 uomini e le prime 5 donne assoluti. Premi, inoltre, ai primi arrivati delle nove categorie maschili e delle sei femminili, alle società con più iscritti ai due percorsi, competitivo e non, e premio speciale per i gruppi provenienti da fuori Umbria. Abbinato alla manifestazione l’8° Trofeo Confcommercio che verrà assegnato al primo uomo e alla prima donna umbri.
Chi parteciperà alla Maratonina del Campanile, potrà iscriversi con un prezzo agevolato alla maratona e alla mezza maratona di San Valentino a Terni del 19 febbraio. Informazioni: c (200)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini