Il Presidente regionale Fora: “Dare corpo a progetti cooperartivi di sviluppo dei territory, contribuendo al rilancio dei piccoli centri storici dell’Umbria o dei quartieri”

andrea_forapresidente-alleanza-delle-cooperativePERUGIA – Un premio per le “cooperative di comunità”, neo costituite o già attive, e i loro consorzi. E’ lo stanziamento di 500 mila euro di partenza che Fondosviluppo ha deliberato e messo sul tavolo per dare seguito all’azione di sistema di Confcooperative volta alla promozione, animazione e sensibilizzazione della cooperazione di comunità, quale strumento di coesione sociale e sviluppo sostenibile dei territori.

Maurizio Gardini, presidente Nazionale di Confcooperative e di Fondosviluppo, ha già avuto modo si sottolineare come si tratti di un investimento finalizzato a sostenere il ruolo delle cooperative, sentinelle del territorio, capaci di intercettare, più di ogni altra impresa, i bisogni delle comunità. Perché laddove lo Stato si ritira non essendo più in grado di organizzare servizi e risposte (e il privato neanche pensa a cimentarsi), sono le cooperative a favorire l’autorganizzazione dei cittadini mettendoli in condizione di rispondere alle proprie esigenze”.

E’ il Presidente di Confcooperative Umbria, Andrea Fora (nella foto), a spiegare che “destinatarie dell’intervento sono le “cooperative di comunità” nate o che nasceranno nelle aree interne della nostra Regione e che potranno svolgere molteplici attività con il coinvolgimento di persone fisiche, giuridiche e Enti Pubblici interessati allo sviluppo del proprio territorio. Tali cooperative dovranno perseguire la finalità comunitaria anche tramite la salvaguardia del patrimonio artistico, culturale, delle tradizioni, dei saperi e delle eccellenze agroalimentari del territorio. Il nostro intento è quello di dare corpo a progetti di sviluppo dei territori in chiave cooperativa, contribuendo anche al rilancio dei piccoli centri storici dell’Umbria o dei quartieri delle città”

Si tratta di una formula a cui strizza l’occhio anche la Regione Umbria che, come conferma il Direttore Regionale di Confcooperative, Lorenzo Mariani “sta manifestando una viva sensibilità circa lo strumento della “cooperativa di comunità” tanto che alla fine del 2017 è stato presentato dal Consigliere Regionale Silvano Rometti un Disegno di Legge sulla materia, da noi condiviso e che speriamo divenga Legge Regionale in breve tempo”.

“Il Bando – conclude Mariani – sarà aperto fino al  31 marzo 2018 ed è reperibile sul sito www.fondosviluppo.it insieme al regolamento e alla modulistica per la presentazione delle domande. Gli uffici di Confcooperative sono ovviamente a disposizione di tutti coloro che sono interessati ad approfondire questo strumento innovativo il quale, se per la nostra regione è ancora una novità, in altre aree interne nazionali sta generando esperienze dallo straordinario impatto socio-economico”.

Confcooperative è a disposizione di tutti gli interessati per informazioni e supporto ai seguenti recapiti: 075.5837666 (Perugia), 0744.300500 (Terni) o e mail: umbria@confcooperative.it

  (835)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini