Compiva furti con destrezza all’uscita dalla messa: avvicinando le vittime riusciva a sottrargli monili vari

1NARNI – I Carabinieri della Stazione di Narni, al termine di una articolata e meticolosa attività d’indagine, sono riusciti a risalire all’identità dell’autore di una serie di furti con destrezza commessi negli ultimi mesi ai danni di alcuni anziani narnesi davanti alle chiese.

Infatti l’Arma di Narni, compiendo un’accurata analisi di vari eventi delittuosi caratterizzati da un medesimo modus operandi, hanno dato un volto alla scaltra ladra che, avvicinando le vittime davanti alle chiese all’uscita dalla messa, riusciva a sottrargli monili vari. La donna, una 30enne proveniente da uno dei campi nomadi della vicina Capitale, pazientemente appostata, raggiungeva ed abbracciava con trasporto le malcapitate persone anziane da lei individuate come obiettivi appena uscite dalla funzione religiosa, e, distraendole con abili raggiri che ne catturavano l’attenzione, sfilava loro orologi e gioielli di valore da sotto il naso.

La predisposizione di un apposito fascicolo fotografico mostrato alle vittime nel corso di un formale riconoscimento permetteva ai militari dell’Arma locale di individuare in capo alla predetta precise fonti di prova in relazione alla commissione dei vili episodi criminali tanto da deferirla in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto con destrezza aggravato e continuato.

Come in questo caso è prioritaria per tutti i reparti dell’Arma l’attività di contrasto ai reati predatori ed in particolare a quelli commessi nei confronti delle cd “fasce deboli”. (171)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini