PER IL METODO DI LAVORO DA PARTE DEL NATIONAL INSTITUTE FOR HEALTH AND CLINICAL EXCELLENCE

1FOLIGNO – Si può lavorare con grande qualità anche con piccoli numeri. Questo, in sintesi, il giudizio espresso dalla delegazione internazionale del National Institute and Clinical Excellence dopo la visita nei giorni scorsi alle strutture del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) dell’Ospedale di Foligno, diretto dalla dottoressa Antonia Tamantini.

2I delegati del NICE, autori delle linee guida, hanno valutato il lavoro del servizio esaminando anche il progetto terapeutico riabilitativo sulle terapie espressive, condotto in collaborazione con il Centro Atlas di Perugia.

La delegazione, accompagnata dal dottor Massimo Piselli, ha osservato tutta l’attività della struttura ed ha visitato anche la comunità terapeutico-riabilitativa Elling di via Mazzini. Alla fine dei quattro giorni di visita, i delegati del NICE si sono complimentati per il lavoro svolto dai sanitari del servizio folignate, un’eccellenza che lavora con qualità e professionalità. Del resto il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Ospedale di Foligno è stato il primo in Umbria ad essere accreditato e certificato.

Il riconoscimento è molto importante perché arriva proprio dagli autori delle linee guida, cioè le dichiarazioni sviluppate in modo sistematico per assistere le decisioni di medici e pazienti riguardo l’assistenza più appropriata in specifiche circostanze cliniche.

Tali indicazioni trasformano la vasta mole della letteratura scientifica in dichiarazioni sintetiche che possano modificare la pratica clinica al fine di aumentare la disponibilità di interventi efficaci. Il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura, dunque, migliora continuamente il livello dell’assistenza, attraverso la revisione e l’aggiornamento della qualità delle prestazioni, assicurandone efficacia e appropriatezza.

  (5403)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini