1-copiaTERNI – Non si è fatta attendere la risposta dei Carabinieri del Comando Provinciale di Terni ai vari episodi di overdose che, nell’ultimo periodo, si sono verificate nel capoluogo.

L’attività di contrasto allo diffusione delle sostanze stupefacenti è stata impostata anche sulla scorta delle sempre importanti segnalazioni dei cittadini relative allo spaccio al minuto che in particolare vedono purtroppo protagoniste varie aree degradate o meno qualificate della città, alcune delle quali divenute luogo abituale di incontro fra “domanda” ed “offerta” e talvolta anche consumo sul posto, come ad esempio alcuni punti del Lungonera.

È proprio presso uno di questi “market a cielo aperto” della droga che i Carabinieri della Stazione di Terni hanno tratto in arresto un 20enne tunisino, irregolare sul territorio nazionale ed al quale era già stata respinta la richiesta di asilo politico con invito ad abbandonare l’Italia.

Il giovane nordafricano stava smerciando della droga agli abituali consumatori quando è stato fermato e sottoposto a controllo di polizia, all’esito del quale è stato trovato in possesso di circa 15 grammi di eroina, già suddivisi in oltre 30 dosi da spacciare, 3 grammi di cocaina ripartiti su 7 bustine, 1 grammo di hashish e la somma di quasi 500 euro, provento dell’attività di spaccio.

Il ragazzo, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, passata la notte presso una delle camere di sicurezza di questo Comando, è stato portato presso il Tribunale cittadino per l’udienza con rito direttissimo nel corso della quale il giudice convalidava il suo arresto.

  (168)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini