L’agricoltura di precisione. Nell’incontro organizzato con il Consorzio agrario dell’Umbria l’analisi di tre eccellenze. Giovedì 8 marzo all’Istituto agrario ‘Ciuffelli-Einaudi’, alle 9.30, e in chiusura dimostrazioni

1TODI – Portando ad esempio tre casi di eccellenza, giovedì 8 marzo all’Istituto tecnico agrario ‘Ciuffelli-Einaudi’ di Todi ci si confronterà e si parlerà di ‘Filiere agroalimentari e agricoltura di precisione’, nell’incontro organizzato con il Consorzio agrario dell’Umbria.

I tre casi sono quelli della Pasta Armando della De Matteis Agroalimentare spa, tra le principali aziende produttrici di pasta di grano duro 100 per cento italiano, del trattore Fendt 1000, un concentrato di tecnologia che sarà anche protagonista di una dimostrazione in campo senza conducente, grazie al dispositivo satellitare Autopilot motordrive della Trimble, la terza ‘eccellenza’, azienda specializzata in tecnologie per la precision farming.

Al convegno, che si aprirà alle 9.30 con i saluti del dirigente scolastico Marcello RInaldi, interverranno Albano Agabiti, presidente del Consorzio agrario dell’Umbria, Angelo Frascarelli, docente di economia e politica agraria dell’Università degli studi di Perugia, Marco De Matteis e Francesco Capozio, rispettivamente amministratore delegato e responsabile acquisto frumento della De Matteis Agroalimentare spa, Alessandro Brizi della Trimble Vantage Italia, e Marco Mazzaferri, direttore generale di Fendt Italia.

Le conclusioni spetteranno a Fernanda Cecchini, assessore alle politiche agricole e agroalimentari della Regione Umbria. Modererà i lavori Francesco Martella, presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali di Perugia.

Al termine dell’incontro, oltre alla dimostrazione in campo, ci sarà una degustazione di Pasta Armando preparata dai cuochi dell’Istituto agrario. (149)

Share Button

Written by Gilberto Scalabrini